13 novembre
2009
scritto da - il 13 novembre 2009

LMPDR1Dear Polo mates, we finally have another choice in case of rain.
It’s a little far for everyone, but if the rage for polo raises to top level and weather is a bastard, we can use the parking of Leroy Merlin Mall at Porta di Roma. Yesterday we had a positive test: perfect soil, perfect lighting, drinking water…and there was also a large (2) public!

I started posting english to encourage polistas from all over the “raining” world to come and play with us
:)

Cari compagni polisti, abbiamo finalmente un’altra scelta in caso di pioggia.
E’ un pò lontano per tutti, ma se il fomento sale e il tempo è bastardo, possiamo sfruttare il parcheggio Leroy Merlin di Porta di Roma. Ieri test positivo, fondo perfetto, illuminazione ideale, fontanella… e c’era anche un folto(2) pubblico!
incomincio (grazie a Googletraduction) a postare una traduzione inglese, così ,magari i giocatori dei paesi piovosi pensano bene di venire a giocare da noi
:)
LMPDR2

9 Commenti

  1. 13/11/2009
    14:00

    Come dicevamo ieri, coi piloni svilupperemo un dribbling micidiale!

  2. 13/11/2009
    14:13

    Great idea Marco, We have to host the Euros 2011!
    As I said yesterday, “Fiera di Roma” could be the perfect location.

  3. Roberto
    13/11/2009
    15:34

    great dude, that place is on the other side of rome but is ok.

  4. 13/11/2009
    15:50

    Grazie a Googletraduction scrivo direttamente dal modenese all’italiano.

    Di chi è quella bici bianca in primo piano?

    Come fate ad entrare?

  5. 13/11/2009
    15:58

    E’ aperto tutta la notte, luci comprese!!

    E’ la nuova bici di Quang… ricevuta per meriti sul campo e per intercessione del buon Matteo.

     

  6. SAPO
    13/11/2009
    16:11

    sono profondamente contrario a ‘sta deriva anglosassone..usare 22 parole per dire tutto non fa per me…
    ;-)

    ao..non vedo piu il mio post per domani ma lo apro col permalink
    *_*

  7. 13/11/2009
    16:17

    oddio le derive….

    me pari una femminista critica che appena uno dice “ammazza che ber culo che c’ha quella” disapprova la deriva sessista del movimento.

    e poi l’inglese è sempre più sintetico dell’italiano. prova con qualsiasi testo e vedrai che ci sono un terzo di sillabe in meno.

  8. 13/11/2009
    17:42

    Gran spettacolo!!!

  9. 13/11/2009
    21:30

    daje

Rispondi

Devi esse Registrato pe scrive un commento qua.

You can add images to your comment by clicking here.

Vedi un po' qua...


Fatal error: Call to undefined function related_posts() in /home/romabikepolo/romabikepolo.org/wp-content/themes/romabp/single.php on line 89