21 febbraio
2011
scritto da - il 21 febbraio 2011

Torino has gone international…
anche se bisognerebbe dirlo alla francese, vista la presenza di 4 squadre francofone nelle prime 6 posizioni.
1. “Montepolo” William, Jo, Xav
2. “Winkelried” Laurent, Giv, Doro
3. “Louise” Jojo, Clement, Quentin
4. “Gran Torino” Sapo, Giorgio, Marco

Turin has gone international..
même si nous devons dire aux Français, étant donné la présence de quatre équipes de langue française dans le top 6 positions.
1. “Montepolo” William, Jo, Xav
2. «Winkelried» Laurent, Giv, Doro
3. “Louise” Jojo, Clément, Quentin
4. “Gran Torino” Sapo, Giorgio, Marco

Montepolo conquista il torneo gianduia e conferma la solidità del polo di Grenoble; Veloce preciso, asfissiante, ordinato in difesa ma pronto a portare la pressione con tre attaccanti: circolazione di palla qualità individuale e intercambiabilità nei ruoli… con l’arma in più del mancino volante lefty Will.
Buona prova delle due compagini elvetiche, seconda e terza. Louise risulta però nettamente inferiore a Montepolo (esce di scena in semifinale perdendo 5-2 in pochi minuti.)
L’italia arranca, come era prevedibile, e Roma si ritaglia la sua parte di palco: L’inedita Gran Torino regge botta e piazza un quarto posto lassù tra gli alpini, Non ostante la sua uscita ignominosa di scena con un impietoso 5-0 in semifinale contro Winkelried, fa vedere sprazzi di bel gioco, con un Sapo ripetutamente in gol e un buon apporto di blocchi e triangoli da parte di Giorgio e mia. Deficienze in difesa, come sempre.
In luce Reparto Pista (Giovanni sembra avere maggiore cautela verso il suolo; Ovi azzecca dritti e rovesci e Luca è solido argine; buona anche la performance dei Cardinali, battuti allo scontro diretto dagli stessi “Bang Bang” con cui avevano pareggiato in una memorabile partita di girone.
Le Tigri Venete non brillano: Tobia sembra non risentire della lunga pausa e azzecca tiri tesi da lontano e precise volais dalla corta distanza, Mattia c’è, però Cento è al cinquanta: poco pungente a causa del dito rotto e di una brutto raffreddore.
Organizzazione in crescita: servizio navetta da e per Porta Nuova ( grazie Ovi!), confortevoli funghi-riscaldamento , birra alla spina, rustici e panini… ma carente nella comunicazione (niente tabelloni, nè tap) e nessuna collaborazione arbitrale (per fortuna non ci sono state contestazioni)
Torneo silenzioso e composto, se non fosse per Laurent che anima gli spalti con provocatori “Forza Juve” e “Bandiera Rossa” (il ragazzo ha un pò di confusione in testa..;)
Si sente l’assenza di Fano, Padova e Mantova. E soprattutto di personaggi autorevoli e carismatici del calibro di Stephano :)
Tra le novità si vede qualche buona mazza nuova nelle giovanili torinesi, e 3venete.

Strana la presenza dei milanesi dispersi tra compagini inedite e multicittadine, difficilmente assortite: ho pensato che Truffa Frank e Bozo ancora non li ho mai visti giocare insieme… chissà.
Bravo a Ovi per il trofeo!
Ah dimenticavo: grande scoop sulla Gazzetta del polo:Matteo “cous cous” ha cambiato bici!

Montepolo gagne le tournoi gianduia et confirme la solidité du vèlopolo de Grenoble; rapide, précise, étouffante, mais ordonné à la défense prêt à prendre la pression avec trois attaquants: mouvement de la balle, qualité individuelle et l’interchangeabilité des rôles … avec l’arme secrète d’un joueur gaucher, lefty Will.
Bon tournoi pour les deux équipes suisses, deuxième et troisième. Louise est cependant moins fort de Montepolo (quitte la scène en demi-finale: 5-2 en quelques minutes.)
Italie luttes, comme prévu, et Rome remporte sa part de la scène:Gran Torino, équipe inédite occupe la quatrième place parmi la montagne là-haut, malgré sa sortie honteuse de la scène avec un 5-0 sans pitié en demi-finale contre Winkelried, montre des éclairs de bon jeu, avec un bon Sapo plusieurs reprises dans l’objectif, et un bon approvisionnement des blocs et des triangles par Giorgio et moi-même. Les lacunes en matière de défense, comme toujours.
À la lumière Reparto Pista(Giò, semble être plus prudente vers le sol; Ovi deviner coups droits et revers, et Luca est une banque solide, aussi la bonne performance des Cardinali,  battus par le même “Bang Bang”, avec lequel ils puisent dans un match mémorable  dans le groupe.
Les Tigres ne brillent pas : Tobia ne semble pas être affectée par la longue pause et et devinez trajectoires de loin et de volais précise de près, Mattia est là, mais Cento est de cinquante%,  à cause de la fracture du doigt et d’un mauvais rhume.
Amélioration de l’organisation: service de navette pour et de Porta Nuova (Merci Ovi!), confortable champignons de chauffage, de la bière, des sandwichs et rustique … mais manquant de la communication (pas de panneaux d’affichage, pas de tap) et pas de calref (heureusement, n’a pas soulevé de questions)
Tournoi silencieux et composé, si ce n’est pas pour Laurent avec provocation “Forza Juve” et “Bandiera Rossa” (le mec a un peu de confusion dans la tête ..;)
Il se sent l’absence de Fano, Padova et Mantova. Et des personnalités les plus charismatiques et les plus influents de l’aime de Stephano :)
Parmi les nouvelles que vous voyez quelque chose de bon dans les jeunes de Turin, et de Triveneto.

La présence des milanaises est dispersée dans équipes inédites, assorties dur: je pensais que je n’ai jamais vu jouer ensemble Frank, Truffa e Bozo… qui sait.
Bravo à Ovi pour le trophée!
Ah j’oubliais: scoop de “La Gazzetta del Polo”: Matteo “cous cous”a changé le vélo!

Je m’excuse pour les erreurs de Googletraduction

21 Commenti

  1. Matteo
    21/02/2011
    20:03

    eh no…coi grenoblesi Bang-Bang (tra le cui fila c’erano Thibaud e Yann dei Rolling Hoods!) è finita 3-3 al girone e 4-3 agli ottavi.
     

    Fosse stato un girone a 4 con le prime due agli ottavi, li avremmo eliminati per differenza reti, ma la formula è stata bella e avvincente.
     
    tutto sommato belli i cardinali, a parte la partita col Gran Torino azzeccano belle giocate e non mollano mai. La classifica non rende giustizia: 12 gol fatti e 9 subiti, in 4 partite. Avanti così.

  2. 21/02/2011
    20:11

    correggo.

  3. Matteo
    21/02/2011
    20:47

    uhm…per il francese (e per qualsiasi altra lingua, basta usare gTrad in modalità link, tipo:
     
    [Version Francaise]

    [English Version]

     
    e così via…
    :)

  4. 21/02/2011
    20:52

    si ma ci metto anche le mie mano, mica lo lascio tradurre da lui sennò “microsoft mouse” diventa “topo micromorbido”.

  5. jack
    21/02/2011
    21:17

    va la che c’e’ marco coi suoi report…potrei anche non venire piu’ e godermi lo spettacolo direttamente dalla tazza del cesso.bravi grantorino e li cardinali.ci vediamo alla md05

  6. William Jr.
    21/02/2011
    22:28

    Thanks Marco for the translation, it was great to see you again guys, and Gran Torino was great for a first try!!
    Sapo you’re the best! Keep smiling!!

  7. Juanfelipe
    21/02/2011
    22:48

    E’stato bello rigiocare contro i francesi “bang bang” dopo il 3-3 peccato che dopo abbiamo perso .. Diciamocelo, per poco..

  8. 21/02/2011
    22:59

    Volevo precisare che Matteo( Van Gogh ) del Cous Cous …mi ha fregato la bici…;))

  9. robben
    22/02/2011
    08:46

    cazzo sul cous cous è stato detto solo della bici di matte :(
    vabbeè faremo in modo che alla mazza d’oro si dica di piu allora..
    bel riporto.

  10. 22/02/2011
    09:49

    concordo pienamente con jack (come al solito del resto) ci manca solo di passare allo step successivo cioè di vedere le partite in diretta via webcam.

  11. Gio
    22/02/2011
    10:23

    riporto sempre bello e completo.. bravo Marco!
    Bella gente per me è stato come al solito un onore.
    Dunque amici miei, a prestissimo!
    gio
    <3

  12. 22/02/2011
    19:40

    Grande giornata il clima umano batte mille a uno quello ambientale!!!
    Concordo molto sull’assenza di un tabellone/monitor con le varie partite che per me che non giocavo e non conoscendo bene le squadre a volte mi sfuggivano i risultati!
    Mi ha fatto piacere conoscere tutti voi e sono tornato a casa con molta voglia di giocare o meglio di provare a colpire la palla in maniera degna della parola stessa!
    Alla prossima!!! Adesso convinciamo il terzo per l’iscrizione alla mazza d’oro… è titubante!

  13. sapo
    22/02/2011
    21:57

    Thank you Will!
    It was great to see you guys in Italy.

    To see polo players like you it’s always a good thing.

    a la prochaine!

  14. marco
    23/02/2011
    20:01

    @ will: :)

    @Robben… sono stato stringato per non rompere troppo i cojoni. Sei stato grande, cmq!

    @Ketam: ma non ti fai più vedere?

    @Iljap: e vai colla scimmia del polo!!

    altre piccia milanesi qui:

    http://www.flickr.com/photos/milanofixed/sets/72157625982700893/with/5466060419/

  15. jack
    23/02/2011
    23:13

    concordo con marco…ketam…non ti fai piu’ vedere…sempre a far uscire i cani?

  16. 23/02/2011
    23:22

    troppo buono marco, grazie del commento sul nostro blog!
    ci si vede a vicensa!

  17. bozo
    24/02/2011
    10:24

    Milano c’è almeno come presenza… ;)

  18. Gior
    24/02/2011
    14:24

    Talk to the refree.. Talk to the refree

  19. marco
    01/03/2011
    13:24

Rispondi

Devi esse Registrato pe scrive un commento qua.

You can add images to your comment by clicking here.

Vedi un po' qua...


Fatal error: Call to undefined function related_posts() in /home/romabikepolo/romabikepolo.org/wp-content/themes/romabp/single.php on line 89