12 giugno
2013
scritto da - il 12 giugno 2013

Prodromi

Questa volta ho prenotato il biglietto del treno per Fano con cospicuo anticipo, quando era ancora inverno ossia una settimana prima. Mercoledì mattina parto lasciando una Roma grigia e puzzolente. Valicando gli Appennini a passo di mulo mi domando se ho sbagliato a muovermi così presto visto che il torneo comincia sabato.
Ma superate le pioggie all’interno, sulla costa c’è il sole, merce rara quest’anno. Smonto dal regionale che ha cortesemente aspettato la coincidenza in ritardo da Roma, rimonto la bici e mi allungo da Jack. Mi mostra il suo nuovo atelier/laboratorio, Archintutto  un bel posto a chi piace menare le mani. Parte ill primo vino e campari ( =spritz ma costa 2,5 €!)
Giacomo deve lavorare, così mollo lo zaino e mi allucertolo sulla spiaggia di ciottoli, uazzappando foto di mare e cieli tersi ai gruppisti poloramici. Mi raggiungono con allegre birrette Carlo e Lavinia, Matteo, Elisa e Danka con cui commentiamo il dolomitico articolo sul Bike Polo, uscito su Men’s Halth.

Alle sette arriva Chiara, Laurina, Longa, altri spritz, poi braciolata in gardino bordo mare. Siamo un bel pò, ma manca il Presidente che stà a Bologna a riggare i Green day. Giovedì si monta il campo, appuntamento alle tre. La giornata è veramente calda, all’una il primo bagno della stagione! Pennica pizzetta e via al Vanvitelli a montare il campo. Lanciamo inviti a dare una mano su WUP, ma Giardo, Longa ed io intanto cominciamo. Poi ci raggiunge Matteyo e alle cinque circa, la “cassetta de frutta” è finita. Cominciano i throwin Milano/Fano/Roma, e ad un certo punto compare un tipo biondo che s’affaccia al campo, nessuno lo riconosce, ma certo! è Robert, finalista a Padova l’anno scorso al posto di David. Lo scopriamo solo quando ci sediamo a cena al Caicco. Ci sono anche Angie, Marco M,  Perro e compagna, Jack.
Grosse portate di pesce (vince su tutto la cozza gratinata), brocche di vino che vanno via  come i birilli quando fai strike. Si ricorda “zi cammela” di Catania. A seguire si va a bere in localino su piazzetta. Ci sono Thomas, Max , un pò d’altri polisti. La serata finisce così.

Venerdì sveglia tardi, passaggio rapido al mare, cominciano ad arrivare un pò tutti, wup selvaggio del gruppo Polorama. Sono arrivati anche gli altri, francesi, tedeschi, belgi. Qualcuno si lancia in throwins sotto la calura, io aspetto le cinque. Quando metto la prima mazza, ci sono 4 gruppetti di 6 mazze prima di me. Alcuni si lamentano dei ciuffi ad opera dei francesi, malumori serpeggiano. Tassativo niet del soviet supremo fanese sull’uso del Vanvitelli. E’ importante la visibilità, si gioca solo qui oggi. Verso le 20, per ultimi, arrivano anche Sapo e K con circa tre ore di ritardo…
Si va al Pesce Azzurro. a seguire qualche altra partitella e poi a nanna che domani si comincia.

SABATO

Sabato meeting al Sassonia (si gioca su due  campi, uno naturalmente spondato, l’altro , il Vanvitelli ha 4 sponde di legno che riducono il campo  a m 35×20 )
Il format prevede due gironi, mattina e pomeriggio, swiss round con 6 partite a cranio sui due campi diversi (per evitare vantaggi/svantaggi), il che obbliga tutti a tenere la borsa sempre pronta per spostarsi da un campo all’altro ogni volta che finisce il round ed escono i nuovi accoppiamenti. Ma alla fine si può fare, i campi sono a meno di 500 metri l’uno dall’altro.Il che però mi impedisce di vedere giocare tutte le squadre.

Prima partita contro i Tigers, mah! alla fine son contento: ce la leviamo subito. Parte da incubo come al solito, segnano alla prima azione sul joust. Dura poco, alla seconda azione Sapo indovina il tocco morbido e pareggia. Molto equilibrio, squadre ancora un pò addormentate, partita senza troppi patemi. E’ un pareggio 2:2 , sprechiamo un occasione alla fine, ma va bene così.
Vedo molto bene i WeAreAnimals, (Jo Pompon, Salvo e Morgain) con il loro rude polo d’assalto, osservo gli sconosciuti per capire se ci daranno problemi. Nel nostro girone dobbiamo temere la panzerdivisionen Edisons, mentre non vedo l’ora di giocare con gli amici Toughshit, da troppo tempo imbattuti :)
Seconda partita contro Reparto Pista (Corbe in squadra con Giò e Richi), sono concentrati e dopo Bergamo avranno voglia di vendetta. Non vanno sottovalutati e infatti la partita è combattuta, però la spuntiamo noi 3 a 1.
La sorte ci manda i Buzzinga di Karlsruhe sono una squadra occasionale composta da Katrina, Steffi e un terzo giocatore suppongo rimediato all’ultimo, visto che non c’è su PODIUM. 4:0 senza troppo sudare.

Intanto si mettono in luce questi giovanissimi PalomaLoca di Norimberga, con un immobile papà (o zio) in porta e due ragazzini secchi e lunghi che furoreggiano a tutta velocità.
Segue l’atteso match con Jamie, Til e Lorenz, tornato all’attività dopo un problema alla spalla che l’ha tenuto lontano dal campo per più di un anno.
Sono qui in versione family, come tante squadre (il popolo del HBP si riproduce!) grandi abbracci prima e dopo la partita, che è forse una delle più belle ed intense. Senza mai essere fallosi però i contatti con il vichingo Til sono intensamente maschi. Jamie è sguisciante come un’ anguilla e Lorenz para tutto. Almeno tre contropiedi puliti di Sapo s’infrangono sulla sua rossa strana bici. Finisce 2:2 anche questa, tuttisorrisi e complimenti. Punti d’oro per noi.
Intanto Edisons vanno avanti facendo vedere cose egregie (David funambolo, Mò che te lo dico affà) quasi sempre ai 5 prima del tempo. Gli Animals battono i Tigers 2:1 e procedono verso gli Edisons che li stoppano 4a1. La successiva è contro di noi. Ci serve un risultato utile; temiamo la velocità e l’aggressività dei francesi. Partiamo male, con una serie di contatti e battibecchi tra Jo e Valerio.Tante spallate, uno scontro a due tra me e Salvo, accidentale (secondo me) falloso (secondo Salvo)…  Morgain è l’unico sempre sorridente e calmo. Mi pare andiamo addirittura in vantaggio, loro fanno il classico gol di blocchi e sfondamento. Ma alla fine del tempo è pareggio. Oro anche questo. Qualche strascico di polemica viene rapidamente affogato nella birra. Questo anche è il bello del Polo. La nostra giornata è finita, l’obbiettivo centrato.

Nel pomeriggio finalemnte ci possiamo dedicare alle birrette e a seguire le partite.
I Santi Bailor (K, Fabiuz e Iacopo) ci regalano grandi emozioni e sgolature! Asfaltano i Ketnamelli 5 a 0, combattono bene contro i Polli (non in grande forma stavolta) ma perdono 3 a 2, conquistando l’unico altro punto contro Jellyfish di Milano (Carlo, Richi e Mizio)
In gran spolvero la squadra di Max, i POWER RANGERS, veloci e potenti. Grande impressione, da podio sicuramente. Milano comincia alla grande e finisce con tre sconfitte l’ultima ad opera dei Crabs, che invece le prendono solo dai Power Rangers.
Bau! (Matteo dei Rhynos con Punch e Luca), non ostante gli accoppiamenti non proibitivi perde la prima con Milano e chiude in rimonta asfaltando i romani Bailors. Interessante melage franco-tedesca la squadra Karlshure di Hannes Thomas e Benji, sempre pericolosi, ma un pò sfortunati.
Interessante la squadra Elio di Antoine Vincent e Simon da Brussels/Antwerp, solida difesa, contiene i Powers 1 a 3 ma non segna molto. Tra i più forti del girone i Pylones (Piks, Clem, Sami) macinano tutti tranne i Polocks, la squadra da battere, con il Champion du monde Po Lo (detentore del Polorama 1) questa volta in compagnia di due americani-francesi dei Warlocks: Rob e Flo, dù macchine da guera. Chiudono imbattuti, ma all’ultima partita, bellissima invero si scontrano con la solida velocità dei Rangers che li bloccano al beer point)

E’ finita, si va a mangiare, chi qua chi là, le donne si sono sbronzate aperitivando a spiedini di gamberi, io me magno la pizza allucaneat a dueuriemmezzo e approfitto delle docce dell’albergo Paradise. Chi non è passato nei primi sedici s’attarda ubbriaco a giocare gli ultimi throwins senza un domani. Stasera Jack suona nella piazza del mercato davanti alla vinoteca. Un sacco di alcool, chiacchiere, e risate, finchè Tommi non mi avvisa: sai la novità? passano tutte domani, girone unico a doppia eliminazione.

M: Come? ma non s’era detto solo le prime sedici?
T: Tobia dice che ha sentito i Top Teams che si son lamentati diopò, per le squadre che han fat tanta strada per giocare solo un giorno. Bò, per me va bene che giocan tutti.
M: Mah, noi siamo passati comunque. non so se saranno contenti tutti, a me sembra un pò una cagata cambiare le regole in corsa… Tra l’altro a noi ci toccherà infrangere il sogno  proprio ai Bailor…

Vado in giro ad intervistare la gente. I malumori serpeggiano… si propone di boicottare fino a pranzo… Si ride ma mica tanto. E domani chi si lamenta riderà ancora meno.

DOMENICA

Domenica, la sveglia suona lontana lontana, i cani ringhiano, la testa ronza. Meno male che abbiamo comprato i biscotti, sentendoci in colpa di avere spazzolato la torta della Lalla.
Al campo Vanvitelli arriviamo giusto in tempo per l’ottavo round, contro i fratelli romani. Fa caldo la partita non è brillante per nessuno. Comunque è asfalto come previsto.
Nel frattempo tutte le top chart hanno battuto le ripescate, tranne, guarda un pò, Milano Analfabeta che ha mandato nel looser  Reparto pista
Ci vediamo la seconda partita dei Bailor contro gli Animallet. Al 1:3 scendiamo a bordo campo io e Sapo a urlare incoraggiamenti e istruzioni. La cosa ha incredibilmente un effeto galvanizzante, i Bailors se ripijano, cominciano a macinare gioco, K finalmente la smette d’andare avanti da solo a testa bassa e duetta col Fabiuz in ispirata sintonia. Raggiungono l’atteso pareggio e alla fine er Fabietto je spara st’urtimo gol liberatorio! è invasione di campo! Ciccio fai Caaacaaare ;)

Intanto le altre italiane cominciano a cadere nell’inferno del looser, compresi i Senatori, che sottovalutano la squadra di Elena, Attila (sostituito per infortunio dal piccolo Antonio) e Michel.
La Passe a 3 ci asfalta 5 a 1 ( tre gol di Elena lasciata sola in contropiede a porta vuota… roba da Carbonari!) Chiudo la partita funereo. Mi rode il culo a elica, e non so neanche come abbiamo fatto… La follia. A completare la beffa, Elena mi prende da parte e mi dice di volere dare forfait perchè ha paura della troppa pressione psicologica sul piccolo portiere.
Ci offre di cedere il posto. Noi decliniamo e andiamo nel looser.
Ammutolisco e bevo una birra. Ci spostiamo al Sassonia. La prossima è contro Rode. Non stanno andando benissimo. La formazione è Mike, Sterpenna e Alex. Giacomo, braccio rotto arbitra qualche partita. Parto in porta, ma presto la lascio per sfogare un pò di pedalate. Gioco forse una delle migliori finora. vinciamo 3 a 1. Il morale è medio. altra birra. dopo poco (nel looser si gioca più presto) ce la vediamo con Antoine. Gettate di asfalto su Elio. Finisce 5 a 1 non ostante non siano malaccio. Ma la rabbia della partita persa ha fatto il suo lavoro. Stiamo tutti attentissimi e sul pezzo. Altra birra, il morale è buono. Ora ci toccano i Bamoida. Hanno battuto i Polli, Rode e Milano. State attenti che menano, ci dice Bozo (!)
Son tre pischelli tedeschi, corrono e giocano sporco. Ma questa non è la loro partita, li conteniamo sul piano fisico, più aggressivi di loro. 5 a 1 in pochi minuti. Incrocio lo sguardo di Sapo che si apre in un sorrisone. Abbracci, morale alto. Altra birra (ai mezzi però)
La prossima è al Vanvitelli, ci muoviamo, attendendo la vincente tra Prugne e Bau.

Al court 2 ci vediamo delle belle partite: la combattuta Edison/Ginevra e Polcks/Rangers, ambedue 4 a 3. Mormorii si agitano tra gli spalti italiani… dice che Bau! è stata battuta dalle Prugne (con Erik Torino al posto di Sisso)
noooo, ma davero? Povero Sisso, chi glielo dice ora? Francamente bravi ragazzi! siamo contenti che ci avete spianato la strada, e infatti anche con loro finisce 5 a 1.
Forse stanco della prestazione sorprendente coi fratelli vicentini, Ale si fa intercettare un passaggio sotto porta e mi prendo il lusso di segnare l’ultimo gol sotto al carro.
Morale alle stelle. Siamo nei primi 6, i soli italiani rimasti.
Però qui le cose si fan serie, complimenti sì da tutti però la prossima è con gli impressionanti Rangers. Prendiamo tre gol subito a freddo, tiri precisi e potenti di Robert…
La seconda metà della partita non sembra, ma ce la giochiamo, solo che loro son più veloci a chiudere tutti gli spazi e ci apriamo ai loro contropiedi. Impietoso ma irrevocabile 5 a zero.
Qui finisce l’avventura.

Il resto  è una questione franco elvetico germanica.
Gli Edisons arrivano imbattuti in finale e le ultime partite del looser sono estenuanti, lunghissime, interrotte più volte per rotture, i giocatori esausti.
In Breve, gli Animals cedono contro i Pyloni svizzeri, che a loro volta perdono contro i Powers.
La finale del looser è Polocks vs Power Ranger.
Partita bellissima extramaschia, con velocità folli e pieghe incredibili delle stupende biciclette di Karlsruhe. Finisce nell’extratime 4 a tre per i francesi.
Commento con Mattia: che cazzo di partita!
Mat: Vero o no? Pazzesca. Spero in una doppia finale.

In realtà, gli Edisons non giocano da più di un’ora, son freschi e riposati e si sciolgono le braccia con tiretti ai cent’allora, come se stessero pettinando bambole.
La partita ha poca storia. non ricordo neanche il risultato (5:1?), solo le danze di David e gli sprint a mascella stretta di Eddi. E il lusso degli Edison di aver lasciato Mo in porta per più di metà della partita. Grandissimi. Tutto molto scontato, ma che gran torneo!!!
Il Longa intanto, ha montato un miniservice al volo e c’è un pò di musica …
Inizia la festa: i Bigotes (grazie di animare ogni torneo a cui partecipano) si lanciano in balli e canti, un tipo nudo pedala per il Vanvitelli… il verdicchio scorre a fiumi e si mescola alla birra. Tobia e Carletto sono cerimonieri delle premiazioni. Fano Fano Vaffanculo!  Eddi MVP, inondato di prosecco e sollevato in trionfo, anche Lorenz viene sollevato e portato in giro… Eeddieddi eddi SONS eddi SONS eddi SONS!!!
Consueta foto-mucchio e poi alla spicciolata a bere e mangiare.
Peccato non tutti insieme, ma causa partenza urgente mangio con i vincitori, Salvo, Karlsruhe, Lrenz e qualcun’altro, al’Happy days, a detta di Tommi, il posto peggiore di Fano.
Ancora una moretta e una grappa con Scimmia che questa volta ha bruciato Pas nella corsa all’alcool. Poi non ricordo più niente, solo il letto e il ringhio di Mia.

Magica Fano, polocittà per eccellenza.
Grazie a Tobia e Carletto, per l’organizzazione (anche se, non me ne vogliate, non efficente come altre volte), le porte i segnapunti, gli sponsor, gli occhiali….
Grazie agli arbitri (dimenticati nei ringraziamenti), ai datainseritori, ai trasportatori di legname, ai montatori di campi (mitico mastro Giardo ingegnere di cancelli) e alle donne dei polisti ( quando non poliste anch’esse) per essere così pazienti con noi giuocatori.
Grazie a Tommi Laura e Mia, che m’hanno ospitato.
Grazie a Juri, per essere sempre il nostro Hooligan preferito.

Grazie al sole e al mare e anche a quelle dù gocce di pioggia che male non han fatto.
Grazie alla mia brutta bici, che a parte un ignominoso cedimento dell’antibarspin system, giusto nella partita contro l’ingegner Max, m’ha portato intera fino a casa.

Grazie ai miei fratelli Senatori, con cui questa volta mi sono sentito veramente “squadra”
Bella pei Bailor Dajeeeee!

The Beginnings

 This time I booked a train ticket to Fano with considerable advance, when it was still winter, a week earlier. Wednesday morning I leave a  gray and smelly Rome. Crossing the Apennines I wonder if I was wrong to move so soon as the tournament starts on Saturday.

But as we overcome the rains on the mountains, on the coast there is the sun, a rare item this year. I dismount from regional kindly waited for the late coincidence from Rome, remount the bike and meet Jack. He shows me his new atelier / workshop, Archintutto a nice place for those who like to work with hands. It’s time for the first wine and campari (= spritz but costs 2.5 €!)

Giacomo has to work, so i leave down the backpack and I spread myself like a lizard on the pebbly beach, sending pictures of sea and clear skies to whatsup friends. Later Carlo and Lavinia, Mattheyo, Elisa and Danka join me on the beach with cheerful beers. We comment the dolomitic article on released on Men’s Halth.

 At seven Chiara, Laurina, Longa join us, other spritz, then grill in garden near sea’s edge. We are a large grou, Tommy misses the dinner because is rigging the stage for Green Day concert in Bologna. On Thursday, we have a meeting at 3 pm to mount the cour. The day is really hot, at one o’clock the first dive of the season! A small siesta, then pizza and quickly to Vanvitelli’s court to build the fences. We launch invitations to lend a hand on WUP, while Giardo, Longa and I begin to work. Next comes Matteyo and about at five o’clock, the “box of fruit” is over. Throwins begin among Milan / Fano / Rome, and at some point we see a blond guy who looks interested in polo, no one recognizes him, of course!  is Robert, one of the finalist in Padua last year in place of David. We discover it only when we sit down to dinner at “il Caicco”. There are also Angie, Marco M, Perro and his girlfriend, Jack.

Big dishes of fish (the mussels gratin are the best ), jugs of wine that go away like strike skittels. We talk about “zi cammela ” in Catania. Afterwards we go to drink in small bar on a inner square. There are Thomas, Max, a little bit of other polists. The evening ends well.

 Friday wake up late, quick passage to the sea, wild wupping on Polorama group. French, Germans, Belgians are starting to come to Sassonia Court. Someone is starting pickups in the heat, I’ll wait five pm. When I put the first bat, there are 4 groups of 6 clubs before me. Some complain of the tricks of the french players (Aspirina’s mood)… The Supreme Fano Soviet say Niet on the use of Vanvitelli. It’s crucial to have visibility, so we play just here today. Around 8pm, at last, Sapo and K join the polopeople about three hours late … We eat at the “Pesce Azzurro”. Later, some other games and then directy to bed. tomorrow the tourney begins.

 Saturday

Saturday meeting at Sassonia (we play on two courts, one with sideboards, the other, the Vanvitelli has 4 sides of wood which reduce the field to m 35 × 20)

The format consists of two rounds, morning and afternoon, swiss round with 6 games on two different fields (to avoid advantages / disadvantages), which forces everyone to hold the bag always ready to move from one field to another whenever ends the round and new pairings come out. But in the end there’s no problem, the courts are less than 500 meters from each other. This, however, prevents me to see all the teams play.

First game against the Tigers, well! I am happy at the end: better now than later. It starts as a nightmare as usual, they score on the joust. But doesn’t last long, in the second strike Sapo guess the soft touch and draw.A very balanced game, teams still a bit sleepy, playing without too many worries. It ‘a draw 2:2, we waste an opportunity at the end, but that’s okay.

I see very well the “WeAreAnimals”, (Jo Pompon, Salvo and Morgain) with their rude assault polo. I observe strangers to see if they will give us problems. In our group we have to fear the Panzerdivisionen Edisons, while I can’t wait to play with friends of Toughshit, too long unbeaten :)
Second game against Reparto Pista (Corbe with Giò and Richi), are focused and after Bergamo they will want revenge. Wh should not underestimate them and in fact the game is fought, but we carry off 3 to 1. The fate sends us the Buzzinga from  Karlsruhe, an occasional team composed of Katrina, Steffi and and a third player lately found, I suppose, since there is no name on PODIUM. 4:0 without too much sweat. Meanwhile the team PalomaLoca highlights. Is a team of Nuremberg, with dad (or uncle) as fix goalie and two kids thin and tall that rage across the court at full speed.
Follows the expected match with Jamie, Til and Lorenz, back to activity after a shoulder injury that has kept him away for more than a year.They are here in the family mode, as so many others (the people of the HBP are reproducing themselves!) Big hugs before and after the game, which is perhaps is one of the most beautiful and intense. Energetic, but without fouls, even intensely clashing with the viking Til. Jamie is slippery like an eel and Lorenz blocks every throw. At least three counter-attacks of Sapo ends upon the wheels of his strange red bike. This game also ends 2:2, big smiles and congratulations. Gold points for us.

Meanwhile Edisons go on showing egregious things (David tightrope walker,about Mo, what can I say again…) they get to 5 goals almost always before the time. The Animals beat the Tigers 2:1 and proceed to the Edisons that stop them 4 to 1. Their next is against us. We need a useful result, we fear the speed and aggression of the French. We start badly, with a series of contacts and bickering between Jo and Valerio. Lots of shoulder work, a clash between me and Salvo, accidental (to me) foul (according to Salvo) … Morgain is the only always smiling and calm. As I remember we go ahead, then they make the classic goals of blocks and breakthrough. But at the end of time is a draw. Gold too. Some trail of controversy is quickly drowned in beer. This also is the beauty of the HBP. Our day is done, the goal centered.

Finally we can spend the afternoon on beers and watch the matches.
The Santi Bailor (K, Fabiuz and Iacopo) give us great emotions and throathache! They asphalt Ketnamelli 5 to 0, they fight well against Polli (not in great shape this time) but lose 3 to 2, winning the only other point against Jellyfish from Milan (Carlo, Richi and Mizio) In relly grat shape the team of Max, the POWER RANGERS, fast and powerful. Great impression! to me they’ll gain the podium for sure. Milan starts great and ends with three defeats, the last of wich by Crabs, which instead loose just against Power Rangers.

Bau! (Matteo Rhynos with the Punch and Luca), in spite of the not impossible matches, loses the first tagainst Milan and closes asphalting the roman Bailors. Interesting melage the French-German team of Hannes Thomas from Karlshure and Benji, always dangerous, but a bit unlucky. Interesting Elio team of Antoine Vincent and Simon from Brussels / Antwerp, solid defense, they face the Powers 1 to 3 but don’t score so much. Among the strongest of the group Pylones (Piks, Clem, Sami) grind all but the Polocks, the team to beat, with the Champion du monde Po Lo (holder of Polorama 1) this time in team with two Americans-French  from Warlocks: Rob and Flo, two war machines.They close unbeaten, but in the last game, beautiful indeed, they collide with the speed of solid Rangers nailing them on the point beer)

 It ‘s over, we go eating, some here, some there, women are drunk making aperitifs twith shrimp skewers, I’eat pizza at the  allucaneat for 2,5€ and test the marvelous showers and the hotel Paradise. Who didn’t pass in the first sixteen, lingers drunk to play the latest throwins with no tomorrow. Tonight Jack plays in the market square in front of the Vinoteca. A lot of alcohol, talk, and laughter, as long as Tommi warn me: do you know the news? All teams pass tomorrow, single round double-elimination.

M: What? but do they said just the first sixteen?
T: Tobia says that he heard the Top Teams that are goddam complained for teams that had a long way to play just one day. Well, that’s fine to me that everybody can play.
M: Well, we have passed anyway. I do not know if everyone will be happy, it seems to me a bit of a crap change the rules along the tournament … Among other things, we’ll have to break the dream to our brothers Bailor …

 I go around interviewing people. The discontent meander … someone intends to boycott until lunch … Someone laughs but not so much. And tomorrow will laugh even less.

Sunday 

On Sunday, the alarm sounds far, far away, the dogs growl, my head buzzes. Thank goodness we bought cookies, feeling guilty for having brushed the cake of Lalla.We get to the Vanvitelli court just in time for the eighth round, against the Roman brothers. It’s hot, the game is not brilliant for anyone. However, it is asphalt as expected.

In the meantime, all the top chart have beaten refished teams, but (strange uh?) Milan Analfabeta who sent Reparto Pistain the looser bracket.We see the second game of Bailor against Animallet.When they loose 1:3 Sapo and I get to the sideline yelling encouragement and instructions. The thing has an incredibly galvanizing effect, the Bailors recover, begin to grind the game, K finally ceases to attack blindly alone and start an inspired duet with Fabiuz. They reach the expected comeback andfinally Fabietto shoots the last liberating goal! it is a pitch invasion! Ciccio fai Caaacaaare ;)

Meanwhile, the other Italians begin to fall into the hell of the looser, including I Senatori, who underestimate the team of Elena, Attila (replaced due to injury by little Antonio) and Michel. La Passe 3  pave us 5 to 1 (three goals of Elena left alone on the break into an empty net … Carbonari’s stuff! ) I feel lugubrious. That pisses me off, and I really can’t say how we did … madness. Elena takes me aside and tells me they want to forfeit because she’s afraid of too much psychological pressure on Antonio. She offers their place. We gently refuse and enter the loosers. 

I drink a beer in silence. We move to Sassonia. The next is against Rode (Mike, Alex and Sterpenna). They are not going very well. James, has a broken arm and makes referee. I start as goalie, but soon leave to vent a little bit. Perhaps one of the best game so far. We win 3 to 1. The moral is medium. more beer. Shortly (in the looser you play more quickly) weface the team of Antoine. Asphalt on Elio. Ends 5 to 1 despite they are not bad. But the anger of the lost game has done its job. We are all careful and fine tuned. Another beer, morale is good. Now we have Bamoida. They beat the Polli, Rode and Milan. Be careful that they play physical, says Bozo (!)
The three Germans guys, run and play dirty. But this is not their game, wwe face them with more aggressiveness. 5 to 1 in a few minutes. I look at Sapo that smiles largely. Hugs, high morale. Another beer (half)
The next is at Vanvitelli, we move, waiting for the winner between Prugne and Bau!

 On court 2 we see some good games: Edison / Geneva and Polocks / Rangers, both of 4 to 3. Murmurs stir among the stands … they say Bau! has been battered by the Prugne (with Erik instead of Sisso) noooo, reallly? Poor Sisso, who’s going to tell him now? Frankly well done, guys! we are glad that you have paved the way, and in fact against Prugne we win 5 to 1.
Perhaps tired of surprising performance with his brothers Vicenza, Ale let me intercept a pass in front of goal and I can score the last goal under the bb. Morale is up in the stars. We are in the first 6, the only Italian left.

But here things are getting serious, so congratulations to all, but the next game is against impressive Rangers. We take three goals at once, precise and powerful shots of Robert …The second half of the game, is hard to believe but, but we play our part, unfortunately they are quicker to close all the spaces and we open ourselves to their counterattacks. Harsh but irrevocable 5 to zero. Here ends the adventure.

The rest is a Germanic Swiss French question.The Edisons arrive unbeaten in the final and the last matches of the looser are grueling, long, interrupted several times for breaks, players exhausted. In short, the Animals give up against the Swiss Pylones, who in turn lose against Powers. The final of the looser is Polocks vs. Power Ranger. Extratough beautiful game, with crazy speeds and incredible folds of the beautiful bikes from Karlsruhe. It ends in extratime 4 to three for the French.
I comment with Mattia: What the fuck game!
Mat: True or not? Crazy. I hope for a double final.

However, the Edisons don’t play for more than an hour, they are fresh and rested, and warm up their arms shooting bombs on the court fences, as if they were combing dolls. The game has little history. I don’t even remember the result (5:1?), only the dances of David and the narrow jaw Eddy sprinting. And the luxury of Edison leaving Mo in goal for more than half of the match. Giants! All very obvious, but what a great tournament!

Longa meanwhile, has quickly mounted a miniservice and there is a bit of music … The party starts: Los Bigotes (thanks to animate every tournament in which they participate) open songs and dances, a guy naked ride for the Vanvitelli … Verdicchio flows freely and is mixed with beer. Tobia and Carletto are the awards marshals. Fano Vaffanculo!! Eddi MVP, flooded with prosecco and raised in triumph, even Lorenz is lifted and carried around … Eeddieddi eddi SONS SONS eddi eddi SONS!
Usual human pile pictures and then to drink and eat. It’s a pity not all together, because someone has urgently to leave, i eat with the winners, Salvo, people from Karlsruhe, Lorenz and someone else, at “Happy days”, according to Tommi, the worst place in Fano. Still a “moretta” and a grappa with Scimmia that this time burned Pas in the race to alcohol. I do not remember anything else, just the bed and the growl of Mia.

Magic Fano, excelling Polotown.
Thanks to Tobia and Carletto, for the organization (although, don’t upset, not efficient as other times), for the goals, the sponsors, the glasses ….
Thanks to the referees (forgot ti thank them), to datainserters, transporters of wood, fitter of courts (legendary master Giardo, engineer of gates) and the women of polists (when not Polist also) for being so patient with us players.
Thanks to Tommi Laura and Mia, who hosted me.
Thanks to Juri, to be always our favorite Hooligan.
Thanks to the sun and the sea and also to those two raindrops that have done no problem.
Thanks to my ugly bike, which apart from a outrageous failure of antibarspin system, right in the game against the engineer Max, brought me up through the house.
Thanks to my brothers Senatori, with whom this time I felt really “team”
bella per i Bailor Dajeeeee!

http://www.followpodium.com/polorama#

12 Commenti

  1. iac
    iac
    12/06/2013
    15:41

    Tra l’ultima partita dei Senatori de sabato e quella nostra co Animallet de domenica sto ancora a beneficiare de adrenalina prodotta.
    Un grazie a tutti ma in particolare alla curva Sud femminile che ja fatto na pippa a tutte le tifoserie avversarie, e un grazie ai miei compagni e avversari romani de sta gran belle esperienza fanese.
    Daje sempre forte RBP

  2. Sorfabietto
    sorfabbietto
    12/06/2013
    16:35

    Iac detto così pare brutto…e poi…. dovrebbe essere il contrario…cioè le altre tifoserie j’hanno fatto ‘na pippa….brutti scherzi l’adrenalina ahahahah.
    Mi unisco ai ringraziamenti e chiedo scusa agli organizzatori che non sono riuscito a salutare personalmente dopo la finale, lo faccio ora con un grosso abbraccio.
    Flox non tradisce mai nè in campo nè coi riporti.
    Daje tutti.

  3. 12/06/2013
    17:50

    mi scuso per l’organizzazione non impeccabile e per lo sbattimento dei 2 campi.
    è sempre bello rivedervi!
    tenetevi pronti per settembre!
    vediamo se miglioriamo le nostre pecche!

  4. jury
    12/06/2013
    18:05

    grandi ragazzi speriamo di vedervi in campo la prox…. anzi … speriamo di no !!!! sto fuori a fare il tifo!!! ahahah

  5. iac
    Iac
    12/06/2013
    18:47

    @fabbie e c hai ragione …. Ahahahah

    @tommy presenti a settembre, daje

    @juri sperammio de SI!

  6. Marco
    13/06/2013
    03:11

    sapete che questo è il 41° Torneo a cui Romabikepolo ha partecipato?

  7. tobia RC Tiger
    13/06/2013
    08:21

    Grazie a voi RBP, sopratutto a Valerio che ho clamorosamente dimenticato di ringraziare pubblicamente durante la premiazione.
    a presto.
    T

  8. Marco
    13/06/2013
    14:31

    p1080214.jpg

  9. Marco
    20/06/2013
    03:15

    9060149453_c1dde11f1c_z.jpg

  10. Sapo
    sapo
    20/06/2013
    12:28

    Un presidente, c’è solo un presidente!
    A fortiori ratione!

  11. valerio
    20/06/2013
    12:59

    Polorama Final Ranking
    http://www.followpodium.com/polorama

    1st)
    Edisons

    2nd)
    Polocks

    3rd)
    Power Rangers

    4th)
    Geneva Pylones

    5th)
    Senatori
    We Are Animals

    7th)
    Prugne
    Analfabeta

    9th)
    Bamoida
    BAU!
    La Passe a 3
    Tough Shit

    13th)
    Elio
    Crabs
    Karlshure
    Tigers

    17th)
    Los Bigotes Hasta La Rodillas
    Rode
    Bike Pollo
    Jelly Fish
    La Paloma Loca
    Santi Bailor
    Unpaired
    Kill Crabs

    25th)
    Rhinos
    Reparto Pista
    Team Piccante
    Buzzinga
    Lungimiranti
    Animallet
    Ketnamelli
    Bretzel Washington

    https://www.facebook.com/events/464703720269525/

E mo te tocca risponne...

You can add images to your comment by clicking here.

Vedi un po' qua...


Fatal error: Call to undefined function related_posts() in /home/romabikepolo/romabikepolo.org/wp-content/themes/romabp/single.php on line 89