19 gennaio
2010
scritto da - il 19 gennaio 2010

Ai vicentini di Riding in Circle (attuali -sigh- detentori della Mazza d’Oro) il bike polo piace na cifra.
 
Oggi mi arriva la loro newsletter e cosa vedo? Un telaio, anzi, na bicicletta – la prima in italy – progettata e realizzata apposta per il nostro passatempo preferito:
 

 
Certo non è affascinante come la spaccaraggi, ma sentite le caratteristiche:
 
Ruote: 26×1.5 per una maggior agilita’ e stabilita’
 
Freno posteriore : v-brake
 
Freno Anteriore(optional): v-brake
 
Movimento centrale: Passo inglese, rialzato.
 
Rinforzi.
 
A vederla da qua pare fighissima!

52 Commenti

  1. 19/01/2010
    11:55

    Bellina eh, analizzando bene cosa si vede:

    – Ruote da 26 belle cicce

    – Freni v-brake

    – Movimento centrale alto

    …praticamente una mtb con l’estetica di una fissa.

     

    Ormai è abbastanza chiaro, la mtb montata con i giusti accorgimenti è la bici migliore per il polo.

    Dopo esser partiti con le più diverse bici a Roma ormai l’80% delle nostre bici sono MTB singlespeed (o double speed) con freno a disco.
    E i possessori di quel rimante 20% sono in procinto di passare alla mtb

     

  2. 19/01/2010
    11:59

    allora la domanda è…li monta i gommoni da mtb? è importante (…dicobene robè?!)

  3. 19/01/2010
    12:12

    é nata una nuova era…
    Mi ricordo i fanesi derisi al BFF…

  4. rob
    19/01/2010
    12:47

    dici che centrano le crazy bob da 2.35?  se ce fosse l’attacco per il disco sarebbe ancora meglio,

  5. 19/01/2010
    12:52

    On-One Inbred is the answer!!!

  6. 19/01/2010
    13:18

    Monta gomme 26×1.5 logicamente senza battistrada da 3 cm.
    All incirca e’ cosi : una MTB con estetica da strada.precisando pero’ che le geometrie sono molto piu raccolte, il telaio scattante e agile, niente fronzoli (attacchi per parafaghi, borracce , passacavi cambio ecc..)
    Personalmente penso che il v brake sia la soluzione migliore tenendo conto della funzionalita’ , praticita’ , manutenzione e spesa.
     
    Portate pazienza un po di giorni che la montiamo cosi ci si fa un idea piu chiara del risultato.
     
    A presto.
    g.
     

  7. 19/01/2010
    13:29

    bel lavoro Gianluca! state decisamente avanti, noi al confronto ci troviamo in un bel bazar ma ci stiamo attrezzando.

  8. 19/01/2010
    13:32

    Ciao Gianluca, il v-brake è ottimo anche se io sono un forte sostenitore del freno a disco meccanico per due motivi:

    – maggiore potenza con minore sforzo (e per me è fondamentale visto che sono un manzo che supera il quintale)

    – è un freno che funziona sempre, anche se ti si storce il cerchio (cosa che purtroppo può capitare spesso nel polo).

  9. 19/01/2010
    13:35

    Uè Gianluca!

    mi sto accorgendo che per me, il v-brake è un dit-au-cul, per dirla alla francese: fatico non poco per trovare il giusto compromesso tra carico sulla leva (ovvero dove la frenata innesca) e giusta distanza dei pattini dal cerchio.

     

    Però credo che comunque sia una soluzione apprezzata (cfr. FV the joust, a cui la RIC pare somigliare parecchio…) e in ogni caso valida. Forse uno step successivo potrà essere l’attacco disco: non ci vuole poi troppo per ottenerlo.

     

    Trovo interessante poi vedere quanto sia utile la forca dritta: io e gior abbiamo una teoria riguardo la linea mozzo-attacco manubrio, ma forse è na cazzata.

     

    Insomma…montatela e fateci qualche photo & vidio…che non vedo l’ora di vedere com’è

     

  10. Eolone
    19/01/2010
    13:57

    Bello bello
    Ho sempre avuto un debole per i telai RC!
    Certo personalmente vorrei una 29er e sopratutto l’attacco per il freno a disco!
    Si ha un idea per il prezzo mazza in mano?

  11. santre
    19/01/2010
    15:27

    Senza contare che il freno a disco funziona anche con la pioggia più battente.. mentre il V-Brake??

  12. Sapo
    19/01/2010
    15:31

    la cosa fondamentale e la perfetta efficienza anche col cerchione storto…ne so qualcosa io…uno sbrocco!

  13. Gior
    19/01/2010
    16:09

    Ciao Gianluca
    Ottimo lavoro. Non ascoltare questi fanatici della ruotalibera, è ovvio che un attacco per disco è inutile per chi vuole usare un pignone fisso, vista la difficolta di reperire un mozzo post fisso + disco, e visto che (ogni tanto ancorame viè da piagne) il mozzo filettato non è certo l’ideale per polo o tricks. Costruendo una ruota molto rigida con 36 o più raggi spessi e un bel cerchio dovreste ovviare alle TRAMVATE che bi o trisettimanalmente ci si scambia. Ma immagino che già saprai tutto. Quello che vorrei sapere nel dettaglio is: distanze tra foderi posteriori e inclinazione del tubo sterzo. A presto, sul campo.
     
    per tutti gli altri
    What’s the name of game?
     

  14. rob
    19/01/2010
    16:33

    PERFORMANCEEEEEEEE

  15. Sapo
    19/01/2010
    16:42

    bahahah

  16. corrado
    19/01/2010
    16:53

    siete troppo forti , sempre a sperimentare.siete una bella cava di ispirazione e suggerimenti.
    non vedo l’ora di provare la mia “spartana ” sul campo.nella speranza non ci siano ulteriori intoppi…mai dire mai

  17. 19/01/2010
    19:26

    Rigà ho appena fatto una spacca raggi versione ferra con l aiuto di matteo ing. barba con freno idraulico.
    Noooo??????
    Abbiamo pure il campo adesso.
    Spacca raggi rulez, mi sembra un pelo troppo chic quella bici postata.
     

  18. valerio
    19/01/2010
    19:30

    Grande Ferra, così si fa, si monta, si prova, si sperimenta, si migliora, ci si evolve!!!

  19. 19/01/2010
    19:33

    Guarda  da bravi modenesi non abbiamo una bici uguale al’ altra manca solo uno in triciclo e poi le abbiamo tutte le varianti, anche la graziella come ben sapete.
    Mi sa che fra qualche tempo ci serve un test serio contro di voi e fano.

  20. marco
    19/01/2010
    21:40

    e dajeeeeee mazza d’oro tre s’avvicina…

  21. 19/01/2010
    21:44

    grande ferra! direi che il gemellaggio triplo modena/fano/roma e’ cosa consolidata.. vi aspettiamo al più presto!

  22. marco
    19/01/2010
    22:10

    freno idraulico?
    sarà bene occultare e proteggere a dovere il tubo…anche se involontari gli urti possono essere fatali per le guaine…

  23. rob
    20/01/2010
    09:59

    sono orgoglioso che ha spaccaraggi ha un nutrito gruppo di sostenitori.
    oggi compro una ruota nuova e vedo di farla funzionare a dovere con le crazy bob. dajeeee

  24. 20/01/2010
    10:07

    jack-fano ha tutto il sistema idraulico per frenare. Credo che se sia roba da mtb, fatta per essere robusta, i rischi sono minimi (senno immagina: liquido freni in yo face!).
     
    Daje Ferra…ho visto le foto. Grrrrandi!

  25. 20/01/2010
    12:19

    La mia assicurazione sul freno è che se me lo rompono gli mando Matte barba a casa.

  26. Sapo
    20/01/2010
    15:07

    Scusate se sono poco romantico…ma si conosce il costo del telaio+forcella…?

  27. 20/01/2010
    15:09

    Devi chiedere a lorsignori…cmq credo che tra non molto si saprà

  28. 20/01/2010
    16:40

    Eccomi, Scusate se non riesco a intervenire spesso nonostante continuo a leggervi.
    @ gior: l inclinazione sterzo e di 74° spaziatura ruota posteriore 120
    Purtroppo per il prezzo ma per fortuna per la qualita’ si tratta di telai fatti a mano quindi sicuramente superiore al prezzo di un telaio del decathlon, a conti fatti dovremmo essere all incirca sui 450 euro.
    Io penso sia una risposta  a cio’ che sta succedendo oltreoceano e non per questo ulteriormente migliorabile, ho letto con interesse la discussione su vbrake/disco, e ribadisco il concetto che per l uso a cui e’ destinata c’e bisogna di una bici essenziale e pratica e la possibilita di un immediata riparabilita’ in caso di rottura. i v brake sono stati usati e si usano tutt ora in discipline dove il freno ha maggior importanza che nel polo, altrimenti bisogna ricorrere a sistemi simili a questo:
    http://yfrog.com/ju41090022554be66ab429j
     
    Per quanto riguarda la pioggia , se possibile, preferisco bermi una birra piuttosto che giocare sotto un diluvio:-)
     
    Nella scena fissa sicuramente non sono viste di buon occhio le ruote da 26″, io un idea me la sono fatta voi  che ne pensate?
    Se qualcuno fosse interessato a testarla o a dare suggerimenti a riguardo puo’ scrivermi via mail , da parte nostra avremmo piacere di fare un prezzo di favore a voi di bpr e a chi contribuisse allo sviluppo di questo telaio.
     

  29. valerio
    20/01/2010
    16:51

    Ciao Gianluca, ti posso dare la mia esperienza sui freni.
    Ho usato per 4/5 mesi il classico freno delle bici da corsa e da circa 4/5 mesi invece uso un freno a disco meccanico.
    Ti posso dire che con caliper ho smadonnato non poco e non poche volte (non frenava abbastanza, mi si storceva il cerchio per cui la frenata era a singhiozzo, ecc ecc), mentre da quando ho il disco non ho mai avuto una noia, nè meccanica nè tanto meno di botte prese sulla pinza.
     
    Comunque mi piace molto questa discussione, teniamola viva.
    Complimenti ancora per la riceca e lo sviluppo della bici.

  30. 20/01/2010
    17:06

    Gianlu,

    che fosse un prodotto di alta gamma ce lo immaginavamo tutti. si vede che è fatto benissimo, con la stessa cura che mettete per le fisse (tra l’altro, pure quelle stupende).

    Freno: farci un attacco disco e perni v-brake (così uno sceglie) non è una soluzione proprio da scartare, anzi. Certo, se giochi fisso, poco da scegliere (diceva bene gior), però se hai la libera, magari puoi voler sperimentare…

     

    Ruote: 26 tutta la vita. se possibile anche meno (24 la nuova frontiera? :D ). Ho stravolto una bdc per averne una anche solo all’anteriore. Non c’è paragone. E per i talebani della 28…beh…ci vediamo in una manovra stretta…

     

     

     

     

  31. 20/01/2010
    17:12

    v-brake e’ cmq molto diverso da un freno da bici da corsa, inoltre bisogna fare attenzione a montare leve per v brake e non per cantilever altrimenti la frenata non sara’ mai buona.
    Personalmente non ho grossa esperienza con il disco, il pro indubbiamente potrebbe essere la frenata ma di contro oltre a cio’ che e’ gia stato detto forse c’e anche il prezzo.
    e’ interessante vedere quanta importanza date alla frenata, fortunatamente monto buone leve e ho avuto piu problemi di frenata con la tipologia del terreno piu che con il sistema adottato.
    circa le ruote da 26″?
    manubrio largo e maggior stabilita o stretto e minor ingombro?
    ho avuto una discussione pochi minuti fa con frank delle pipe che dice che i tedeschi montano ruote da 28  e di conseguenza hanno un gioco velocissimo che quasi non si vede la palla.
    sicuramente dipende dalla tipologia di gioco, io prediligo la manovrabilita’.
     

  32. 20/01/2010
    17:48

    Questione prezzo: la AVID BB5, ovvero la migliore pinza meccanica che c’è, costa 30€ nuova, compresa pinza, adattatori, pasticche e disco. Non serve altro.
    Si usa in abbinata a qualsiasi leva per v-brake
    .
    Quesitone ruote da 26: Ho iniziato a giocare a polo con una fissa convertita, freno anteriore, ruote da 28 con gommine e rapporto lungo (42-16), con il tempo ho sentito l’esigenza di modificarla e non di poco. Ho alleggerito di molto il rapporto, messo il freno dietro, allargato le gomme e messo la ruota libera.
    Nonstante questo c’erano dei limiti che una bici da corsa convertita non mi permetteva di superare: la potenza della frenata, la larghezza delle gomme che si possono montare, una certa pigrizia delle ruote da 28 negli spazi stretti e il movimento centrale troppo basso che faceva si che in curva il pedale spesso strusciava per terra (a volte con rovinose conseguenze).
    Tutto questo mi ha portato a passare ad un telaio da mtb con:
    – movimento centrale più alto (niente più strusciate di pedali)
    – possibilità di montare gomme più cicce e da 26 (maggiore maneggevolezza)
    – possibiità di montare il freno a disco
    .
    Questione manubrio: nè troppo largo (ingombrante) nè troppo stretto (instabile), io uso un manubrio flat tagliato a 50cm scarsi.

  33. 20/01/2010
    17:53

    I tedeschi giocano veloce? beh, sarà perchè fanno girare la palla tanto e sempre in modo preciso, piuttosto che merito delle ruote da 28.

    L’unico vantaggio della 28 che mi viene in mente, sul hbp, è il maggior ‘spazio’ occupato quando uno si siede a porta…

  34. 20/01/2010
    17:54

    ah…romabikepolo.org per adesso in modalità provvisoria…ignoarate i vari alert/errori. Stiamo lavorando per voi

  35. sapo
    20/01/2010
    19:01

    Io ho un cantilever a tiraggio diretto (v-brake)e non potrei chiedere di meglio alla frenata..che tanto è migliore e tanto piu potrai lanciarti in velocità e quindi recuperare piu palle
    regolo tutto perfettamente…poi arriva marco ed io mi sento un monaco tibetano e la ruota un mandala…

  36. 20/01/2010
    23:30

    …versione freno a disco per i romani?..
    se qualcuno fosse interessato si puo pensare alla modifica.

  37. quang
    21/01/2010
    02:45

    Hahahaha bravo Gianluca! punta sulla conciliazione con questi romani perché “so’ de coccio”. Io rimango dell’opinione che e’ il giocatore a fare la vera differenza.. E non c’e’ mazza, palla o bici che tenga! Non vedo l’ora di tornare su a Vicenza, per una sana competizione di un torneo e magari con l’occasione mi ci faccio un giretto su questo bel telaio che avete forgiato.. Bella!

  38. 21/01/2010
    08:54

    E per quello che mi riguarda …sarai piu’ che benvenuto!!!magari con qualche grado in piu’ ci si passa anche na bella serata!!!

    -jury( quello del golden gol) – eeehh….

  39. 21/01/2010
    09:42

    a Jury con te non ci parlo!!! hahahahahah
    mi raccomando per il prossimo torneo, non dormire, non sognare.. anzi, meglio se ti fai una bella vacanza lontano da vicenza :)

  40. 22/01/2010
    14:35

    se volete partecipare alla discussione ho girato il problema “freno a disco si freno disco no” qui:

    http://leagueofbikepolo.com/forum/gear/2010/01/21/riding-in-circles-polo-frame#comment-38980

    questa e’ una risposta che ho ricevuto, ma penso sia tutto da valutare:

    I think the general consensus is that disc brakes aren’t great for polo because of how big and exposed the disc is. If you can cover it, and some players do, great. But a hard shot to a disc may warp it and a warped disc will totally ruin your braking experience. Rim brakes seem to do a good enough job for polo, especially if you have dual pull.

  41. valerio
    22/01/2010
    14:55

    E’ vero un disco è esposto (di sicuro meno di un cerchio), ma è veramente difficile storcerne uno.
    Oltre al polo (anzi prima del polo) faccio anche freeride/downhill in mtb e ti assicuro che di botte alla bici ne ho prese, ho storto e rotto di tutto (leve freno, pedali, cerchi..)ma mai nessun disco storto.
    .
    Nel polo è molto più facile che si pieghi un cerchio (con conseguente inutilizzo dei v-brake) che si storca un disco.
    Da quando gioco di cerchi storti ne ho visti almeno una decina, di dischi zero e a Roma attualmente siamo in 5/6 ad utilizzarli.
    .
    Comunque intendiamoci, il mio non vuole essere proselitismo a favore dei freni a disco, sono dell’idea che chi si trova bene con i v-brake è giusto che continui ad usarli.
    La mia è una scelta personale basata sulla mia esperienza e sulle mie esigenze, però semplicemente mi permetto di contestare certe argomentazioni che non ritengo così valide.

  42. 22/01/2010
    15:01

    Quang:

    Io rimango dell’opinione che e’ il giocatore a fare la vera differenza.

    Come sei demagogo!!!

  43. 28/01/2010
    15:02

    Gior said:
    Non ascoltare questi fanatici della ruotalibera, è ovvio che un attacco per disco è inutile per chi vuole usare un pignone fisso
     

    ecco qua fissata&discata.

  44. 28/01/2010
    15:08

    ammazza che bella bici che c’ha Kay l’amburghese! belle rote, bel telaio, bei freni bel mozzo. That’s performance!

  45. 28/01/2010
    15:15

    è na surly 1×1, come quella del nostro santre!

  46. Gior
    28/01/2010
    15:50

    Lo sapevo che avrei dovuto aggiungere “a meno che non vogliate provare strane left-trasmissioni”..

    cmq quei mozzi sono da 135mm e il telaio da 120mm, poco male.

    e poi la filettatura del movimento centrale va fatta al contrario..

  47. 28/01/2010
    17:02

    Quella bici stava già sul sito Velosolo da circa un anno.
    Non è una bella suluzione secondo me, metere vicini una cosa che deve essere assolutamente pulita (disco) con una che deve essere ben oliata (catena/pignone).

    @ Giorgio: basta mettere una guarnitura da tandem.

  48. Gior
    28/01/2010
    17:09

    Per forza, altrimenti oltre che la filettatura della scatola del m.c. dovresti invertire anche quelle dei pedali..

    le solite cose fatte solo per fargli la foto..

  49. 28/01/2010
    17:38

    quanto siete italiani…

  50. 28/01/2010
    17:51

    Siamo italiani perchè non ci piace quella bici??? Ahahahah

    Forse siamo un pò troppo italiani!!!

  51. sapo
    28/01/2010
    18:26

    che la bici sia psicopatica non ci piove
    rapportino leggerissimo e doppio freno a disco!?!?!?!
    ma esteticamente è carina

    anvedi ao

    .
    tenk iu for biing so not italian

  52. 03/02/2010
    11:11

    ma io non mollo…

    HU0231.jpg

    fissa e disco…si può!

Rispondi

Devi esse Registrato pe scrive un commento qua.

You can add images to your comment by clicking here.

Vedi un po' qua...


Fatal error: Call to undefined function related_posts() in /home/romabikepolo/romabikepolo.org/wp-content/themes/romabp/single.php on line 89