14 febbraio
2012
scritto da - il 14 febbraio 2012

Sporco lavoro quello della ricerca e sviluppo… eppure qualcuno lo DEVE fare
In questi amari tempi  di recessione e povertà, ho provato ad usare come pologuardie le borchie di plastica perse dalle ruote delle auto, che si trovano in grande abbondanza ai lati delle martoriate strade di Roma.
Da un’attenta analisi ho concluso che le borchie Fiat fanno cagare (foto 1: troppo rigide e quindi fragili), mentre le borchie  Citroên (foto 2) hanno retto di più, essendo più morbide e flessibili.
Tuttavia, contro i deboli tiri di Valerio Corrado e Sapo, causa anche i rigori siberiani di queste settimane, qualsiasi plastica diventa vetro.


C’è poco da fare, l’arduo cammino del faber polista porta dritto dritto verso il metallo.
E spesso tale arduo cammino passa per il cassonetto, che sa suggerire soluzioni insperate.
L’amico cassonetto questa volta mi offre una rete elettrosaldata a celle 4×4 cm.
Con un pomerigio di taglia, piega, sagoma e salda, son riuscito ad ottenere un profilo circolare e una superficie conica.
Ho quindi realizzato questo nuovo prototipo, alquanto bruttino a vedersi (ma sempre meglio della rete da polli di Jack).
Vediamo se riuscrà a contestare la dittatura del polionda, a tutt’oggi il materiale più durevole come pologuardia.

Qualche foto

16 Commenti

  1. Matteo
    14/02/2012
    21:26

    oh ci voleva questo articolo…la curva di progresso polistico s’era appiattita da un po’.

    Per il resto, spiace ma al momento il polionda nun se batte: robusto incassatore e – tra le altre cose – pure leggerissimo nella variante 3mm.

  2. Corrado
    14/02/2012
    21:59

    Pregiatissima ricerca costruttiva ma mesa che diventa castone per palline

  3. Corrado
    14/02/2012
    22:04

    Ps.
    Cmq per il prossimo BB in emergenza stiamo a posto

  4. marco
    15/02/2012
    08:34

    ahaha!! salsiccia alla rota

  5. roberto
    15/02/2012
    10:21

    il prossimo bed and breakfast? the voio a trovà un materasso da 28″

    Rob il polemico:
    (l’abbreviazione corretta per barbeque è BBQ)

  6. roberto
    15/02/2012
    10:22

    Pur’io sono del partito del polionda, leggero, facile da montare, durevole

  7. Allog
    15/02/2012
    10:49

    e credo che quello piu grosso da 1cm sarebbe buono anche per le sponde….ma questo va nel post sponde

  8. Gior
    15/02/2012
    13:20

    bù pe le guardie

  9. Lorenzo
    15/02/2012
    22:16

    Confermo che il polionda da 1cm va bene anche per le sponde :-)

    I ragazzi qua di Harleem han creato col polionda una corte modulare ottima per le demo con sponde da 42cm.
    http://www.facebook.com/photo.php?fbid=257382130964908&set=o.213334712067366&type=1&ref=nf
    Qua in utilizzo ad Amsterdam per una demo durante un programma TV.

  10. valeriucci
    16/02/2012
    01:13

    “polionda”, basta la parola

  11. 16/02/2012
    10:25

    Cazzo Marco, sei un geniaccio!! Comunque la rete per polli di Jack mi aggrada di più esteticamente!! Con qualche traccia di sangue e penne di galline sarebbe ancora più hardcore.. tra l’altro vedo che sei passato a pedivelle e corona da BMX, roba da supergiovani! A presto!

  12. roberto
    16/02/2012
    10:52

    Ma lo sai che i polionda per le sponde non è affatto una mala idea? Poi se Lorenzo dice che funzionano bene, perché non provar a farli? costano poco e sono leggeri, magari con una struttura leggera in legno evitiamo di spaccarci la schiena a montare/smontare.

  13. Matteo
    16/02/2012
    10:58

    Penso che ció che li rende ottimi come pologuard li renda pessimi come sponde: attutiscono il colpo, sono leggeri, flettono bene. Poi certo, credo che ci sia pure quello spesso 10mm o più che sia sufficientemente rigido…ma sarebbe giusto dire che c’é polionda e polionda…

  14. mastro di chiavi
    16/02/2012
    11:10

    Bè io ero scettico sulla tenuta del polionda (alveolare direi meglio) da 1 cm.
    Soprattutto per una superficie molto estesa (tipo alta 1 metro, come i pallet di fine campo) però , certo,la testimonianza di Lorenzo è incoraggiante…
    S’era già detto quando Corrado portò i campioni, di prenderene un pezzo e provare a giocarci, in modo da testarlo.
    Non c’è altra via che comprare portare montare e provare… i $ ci stanno…
    Ma non ho la macchina per farlo.

  15. marco
    16/02/2012
    11:43

    @Matteo
    a presto giovane

  16. roberto
    16/02/2012
    12:48

    vabbe perche alta un metro? dietro le porte ok ma a lato campo basta alto 50 cm, forse meno, e se la struttura la facciamo con piedini ogni metro secondo me è rigido abbastanza.

E mo te tocca risponne...

You can add images to your comment by clicking here.

Vedi un po' qua...


Fatal error: Call to undefined function related_posts() in /home/romabikepolo/romabikepolo.org/wp-content/themes/romabp/single.php on line 89