13 dicembre
2011
scritto da - il 13 dicembre 2011




E’ tempo di riporto.

Clima mite, il meteo ha retto da giovedì fino alla notte di domenica.
Non so cosa sarebbe successo se il temporale di ieri notte fosse arrivato prima su Roma.
Il campo montato da Giovedì ha sopportato quattro giorni di cariche. Ha ceduto in un paio di parti, ma sostanzialemnte ha funzionato bene. E’ stato anche relativamente veloce smontarlo. Si sono lamentati solo i Catanesi, che però non sono andati a raccogliere i pallets in giro per cantine :)
Le squadre: c’erano tutte le principali comunuità, tranne Padova. Qualche defezione all’ultimo momento ha però dato modo di includere nei 18 anche Chianciano Bulldogs, con cui ho giocato forse le mie migliori partite, la mattina del sabato.
Grandi Amedeo e Davide (a proposito io appoggio gli Italiani 2012 a Chianciano!)
Al di là delle cadute e dei risultati ovviamente proporzionati al poco tempo che gioca, la nuova leva romana ha raccolto consensi.
Ho visto tutti dare il meglio e segnare gol importanti. Dajeee

Ottima la simbiosi con la Ciclofficina, che è stata sempre aperta e utilizzata in varie forme.
La questione accoglienza anche è andata bene, il popolo del bikepolo è abituato ad arrangiarsi e un piattone di minestra calda e un bicchier di vino a poco prezzo va più che bene.
Mi pare non sia avanzato nulla :)

dunque Forcafuckers.
Laurent è venuto di nuovo a vincere in Italia. Ha giocato senza ricorrere alla sua collera “berserker”, ha giocato bene, spesso di fino, fisico quanto basta e giocando al servizio della squadra. Ferro.
Sapo ha sfoggiato tutte le sue armi di velocità e controllo, infilando dribbling, fughe e precise stoccatine  in volata. Meno efficace da lontatno, non ostante un presidente sempre incoraggiante. Fuoco.
A Tommi presidente, van tributati i giusti meriti di aver dato una scossa in quei rari momenti di difficoltà della Squadra, con perentorie uscite dai pali con rabbia condita sempre da freddezza e precisione. Terra.

I Tigers: se mai cadono si rialzano sempre, grandi incassatori, vincono con la testa più che con le armi del bel gioco. Spesso rudi, spezzettano il gioco avversario e sanno intensificare i blocchi quando serve, usando a volte malizia ed esperienza.
Hanno cambiato un pò gioco, e sono molto meno Cento-centrici. Tira e segna Mattia, Tobia ne ha messe dentro un bel pò. Squadra rocciosa.

Polli: che bello vederli giocare: Federico il Tenebroso, ha aggiunto ancora velocità al suo gioco fatto di possesso palla, microtocchi e passaggi illuminanti. Marco, azzecca gli aces sul joust, corre, combatte, difende e Pasquale tira al volo da tutte le posizioni. Si vede che è un team di amici, oliato da tante ore di gioco e di vita insieme.

Disagio: vera rivelazione del Torneo: David in gran forma, Ovi così tosto non l’avevo mai visto, ed Erik? non molto tempo fa si dannava e faceva mille piedi; che balzo in avanti: tira e segna da ovunque. Bravi!

Reparto Alfa, eliminati dai fratelli/cugini , han fatto un buon torneo, Giò è sempre velocissimo e non fa mancare al pubblico i suoi sfracelli, purtuttavia le ridotte dimensioni del campo lo salvano da un eccesso di energia cinetica. Mizio, molto più che un portiere tappabuchi, salva la situazione in più occasioni, segnando anche in qualche contropiede.
Bozo mattatore, lavora palle su palle, mantiene la calma, duetta con Giò e infila i gol alla Bozo, dopo aver raggirato tutte le difese. Gran cuore.

Rockets: che squadra! Una delle più veloci. Bella da vedere, bloccata a sorpresa da Disagio, tritura Miafasz nel looser e in extremis viene eliminata dalle Tigri.
Ancora non è il vostro momento, ma verrà. Ah se verrà! bravi Luca Giorgio e Noce.

Miafasz: Fa sempre piacere respirare un pò di internazionalità. si vede che giocano stì qua. Elena è una tosta, secondo me dovrebbe puntare più a farli i gol invece preferisce sempre distribuire gioco agli altri. Piks in gran crescita, anche lui si farà: è giovane e c’ha il polo in testa. Morgan di Lione: iI meno integrato nel gioco, ma si vede che ha del talento da sviluppare. E’ difficile da marcare e tenta delle soluzioni difficili e imprevedibili. Gran parate anche in porta.

Cicloni: Hai visto Cicci che gol? dico vi ricordate al suo esordio al TDA1 con le PoloGirls? Chi l’avrebbe detto. Puerto Rico!

Prugne: Cominciano a maturare stè prugne! Ale che tiro! Ha un dritto che buca. Guglie tanti piedi ma tanto cuore. Sisso s’è sveltito anche lui e riesce a tirare più facimente di prima. Seconda bella sorpresa.

Beta: troppe sigarette, ma ci siete, è un bel gioco il vostro, Matteo gran orchestratore, gioca anche lui un pò alla Bozo ultimamente, difende palla gira e rigira e stocca appena vede la luce. Bravo Danka e bravo Fede, secondo me Federico deve cercare di migliorare sulla cattiveria. la velocità c’è, ma si vede poco fuori dalla porta.

Pornopolo: Altra squadra inedita romano-siculo-ungherese, forse per la sua inconsueta imprevedibilità conquista l’accesso alla fase finale dove deve cedere il passo a Teams più consolidati.

Li Carbonari: mai così in basso. no comment.

Lasciate che elenchi alcuni che hanno reso possibile questo torneo:

Piero per averci messo in mezzo al Quadrato, e per il suo aiuto ai fornelli.
Enzo e tutto il Forum Territoriale Permanente, per la concessione dello spazio.
Tutto il collettivo della Snia , in particolare Marco che ha estratto le squadre dei gironi e ha cucinato la splendida minestra.
Probike per le borse premio e per i gazebi.
Valerio e Sapo per aver condiviso il grosso delle rotture di cazzo.
Valeriucci, che s’è fatto tutti i lavori manuali con me, in particolare le porte.
Alessio, Dario, Gianni, Alexandros per gli innumerevoli buchi tappati e le scartoffie di cassa.
Giorgio perchè c’è stato prima, c’era anche se non si vedeva, e sempre ci sarà.
Corrado per i profilati delle porte
Gli arbitri: Valerio, Tobia, Tommi, Scimmia, Ale, Giò  e forse dimentico qualcuno.
Quang per aver portato e riportato i gazebo a Probike.
Riding in Circle che ci farà avere il 15% di tutto quello che ha venduto grazie al ritorno pubblicitario.
Thomas, per non avermi fatto pesare il dolore i disagi dell’infortunio che gli ho causato.
Chiara per avermi sopportato in questi giorni di stress.
Alain che non ha bruciato il campo.

tutti voi che siete venuti a giocare, soprattutto i più lontani.

le foto di alessandro
le foto su FB  di Tamás-László Simon parte 1 e parte 2 oppure su picasa: parte 1 e parte 2
le foto di Stili di strada
le foto sul profilo FB di Guglie

20 Commenti

  1. 13/12/2011
    17:24

    Grazie del resoconto sempre puntuale… lo attendevo…

  2. 13/12/2011
    19:26

    Devo smettere di fumare. Proposito per il nuovo anno.

  3. pas
    14/12/2011
    00:21

    Bellissimi giorni di polo, mi sono divertito un sacco. Partiamo dalla fine,arrivati a Catania ieri notte eravamo più o meno nelle condizioni di un pescatore di ostriche delle filippine.Dimenticare i finestrini dietro aperti nella notte della bufera romana non è stata una buona idea e il muschio che a Teano inizia a crescere sui nostri fondo schiena ce lo ricorda.Ma ne valeva la pena, abbiamo la fortuna di incontrare sin dal primo giorno tante belle squadre, se la giocano tutte e bene e il risultato sono partite tirate e divertenti. Il livello cresce sempre di più e non si può non essere contenti anche di un terzo posto.
    Un grazie a tutti quelli che si sono rotti il c. per l’organizz. e a Vale e consorte che hanno sopportato la nostra puzza oltre che la nostra presenza molesta. Grazie anche a Cicci che prima di smazzarmi quando sono in porta chiede “posso??” con fare educato.. che signore.
    p.s. prima che bike pollo eravamo bike pallet, noi amiamo i pallet e siamo incontentabili ci sembrano sempre pochi, Più pallet per tutti

  4. 14/12/2011
    00:34

    ah ah!! che tajo… ma, a proposito… la grappa che fine fece?

  5. Gior
    14/12/2011
    02:23

    ” Fuoco
    A Tommy presidente” hahahahaha
    qui sotto invece il discusso video di uomo con tubi che lo fanno volare, con l’acqua
    http://m.youtube.com/index?desktop_uri=%2F%3Fgl%3DIT%26hl%3Dit&hl=it&gl=IT#/watch?v=Rg62F800n70

  6. Ricky torino
    14/12/2011
    09:41

    Bhe il resoconto è il resoconto! Sapevo che a leggerlo mi sarebbe spiaciuto ancora di più non esserci stato… Ma il viaggio a Sydney non era rimandabile, e dopodomani vado pure a giocare con gli australiani probabilmente ! Sarà per la prossima. Un abbraccio a tutti!
    Ricky torino

  7. De strunzis
    14/12/2011
    11:24

    @Gior: giusto. correggo.
    PS:il link è un fake.

  8. marco
    14/12/2011
    11:32
  9. lele
    15/12/2011
    14:42

    Ciao a tutti. Scusate mala mia latitanza ma sto incasinato co casa e vecchia e il 409 che porta imiei mobili.
    complimenti a tutti gli organizzatori che hanno pemesso giorni di spenierato polo.
    Per me primaesperienza positiva nonostante le sconfitte. Spero e continua e de ese più vicino agli organizzatori.
    Un abbraccio de core.
    Lele

  10. tobia
    15/12/2011
    21:19

    bella marco, un pelo stringato sto giro.. forza, vi rifarete.
    cmq se noi diamo 5 banane a Rockets, Disagio, Bikepollo, per citare le ultime 3 prima della finale, giocando rudi, con malizia, spezzettando il gioco altrui, intensificando i blocchi e usando piu la testa che il bel gioco, quando giocheremo a polo che succederà?
    ;)

  11. Tommy Malaforca
    15/12/2011
    22:02

    @ Toby
    li mandi nel loser e vuoi pure che parli bene?
    ringrazia che non dice, per ora, che tu e Cento fate coppia…
    ;)

  12. Tommy Malaforca
    15/12/2011
    22:13

    e comunque le “vere” squadre per me son 3:
    Rockets, ma ancora non ci credono, solo problemi di testa.
    Bike Pollo, i più belli e puliti, ma sanno vincere solo al fioretto, è un difetto?
    Tigri, i più malvagi, spietati, ostici, carogne che non s’arrendono mai.
    se non strappano la vittoria con il gioco di squadra, se questo non funziona con la tigna, se questa non basta, di forza e gioco duro…
    so benissimo che gl’insulti sopra son visti dalle malvagie tigri come complimenti.
    aspetto i Carbonari, sono rimasti in dietro con la “velocità”, i loro meccanismi una volta perfettamente oliati ora vanno accellerati di qualche frazione di secondo. nel polo odierno, anche le squadre una volta dette minori, non ti fanno respirare. erano abituati a giocare campo largo e lunghi passaggi. bellissimi, ma il mio consiglio forse è quello di stringere le maglie per evitare i contropiedi altrui. e in ultimo cari Carbonari, siete entrati nel tunnel della sfiducia, credeteci, e se ritrovate l’atteggiamento passato ritornerete alle 1000 rimonte che facevate ed eviterete il triplo piede alla romana…

  13. Tommy Malaforca
    15/12/2011
    22:14

    Tommaso Piersanti = PIPPA

  14. Tommy Malaforca
    15/12/2011
    22:19

    un mio grazie va a LORENZO…
    mio personal trainer.
    mi disse: “devi uscire, devi giocare, devi entrare in partita”
    io risposi: “hai ragione ma voi andate a bomba, io metto la pezza in porta…”
    e allora in verità egli disse: “potrebbe esserci il momento che noi abbiamo bisogno di te, e tu devi essere pronto”
    io ho ascoltato, religiosamente ubbidito, a discapito di Miasfaz, Disagio e Tigri…
    (si capiva che tutto questo discorso in realtà voleva solo punzecchiare Tobia?)

  15. Gior
    15/12/2011
    23:27

    ringrazia rita pavone

  16. marco
    16/12/2011
    10:54

    @ Tobia: giocate bene a polo, non c’è dubbio. Meglio di noi sicuramente. Quello che mi colpisce lo scrivo. Se sono un pò striminzito è perchè sono invidioso, e perchè tutti s’aspettano il riporto e non sempre mi va di scrivere.

    @Presidente: sicuramente siamo lenti e ora anco sfiduciati. ma non è solo quello. comunque dopo aver fissato con una vertigine il fiume Tevere dal parapetto di Ponte Sisto, ieri sono risalito in bici e ho giocato. Me sò pure divertito.
    Che maledetta droga…

  17. 19/12/2011
    23:07

    Bellissimo torneo! Mi sono divertito tantissimo, ma anche amareggiato per il brutto scivolone finale del doppio 5-0 contro Tigers e ForcaFuckers; ci siamo svegliati sollo all’ottavo goal consecutivo (sul 3-0 contro i tigrotti) ma è una squadra con cui non si può iniziare a giocare sul 3-0 e quindi è stata una disfatta totale.
    Mi spiace molto per i Rockets (il tempo e l’affiatamento vi portrà in alto, statene certi!); per Li Carbonari che non avete giocato “da squadra” come invece avete sempre fatto.
    Impressionato positivamente invece da Chianciano (che anche non giocano molti tornei si è difesa benissimo), da tutta la ciclofficina Don Chiscotte che ha dato un grande sostegno e messo in campo nuove leve (soprattutto Piero che 3 anni fa mi sfotteva perchè giocavo a sto gioco da stronzi ;) )
    Molto positivi anche i vari remix di Prugne, Polipolo B. e Cicloni (sintomo di una comunità “sana” che non si fossilizza in formazioni statiche ed elabora ottimi compromessi di giocatori.
    Bravissime i Tigers che mi hanno stupito! Finalmente avete maturato un gioco di squadra efficace che con le vostre capacità individuali mette in campo molte più tattiche di gioco.

    E per finire complimenti ai Fuckes che sono stati dei veri fuckers, con Sapo e Lorenzo in grande forma equilibrati dalla bontà di quel piccolo fanese che ha piazzato (per citare Tobia) la banana finale!

  18. 19/12/2011
    23:13

    ops, volevo aggiungere anche che le formazioni last minute di Disagio e RepartoAlfa sono state spettacolari. Bozo e Giovanni formano un duo interessantissimo!
    Molto ma molto impressionato da David dei Disagio che è maestro di fair play ed l’unico che ho visto “saltellare” in modo efficace e non solo per fare “spacchiamento”.
    STOP

  19. marco
    20/12/2011
    01:20

    grazie dei tuoi pensieri, Marco. condivido: giocare insieme è sempre una goduria, condita dall’amarezza di aver giocato male, però una buona occasione di imparare…

  20. 20/12/2011
    19:20

    ho aggiunto l’unico video che ho fatto: rockets vs miafasz!

Rispondi

Devi esse Registrato pe scrive un commento qua.

You can add images to your comment by clicking here.

Vedi un po' qua...


Fatal error: Call to undefined function related_posts() in /home/romabikepolo/romabikepolo.org/wp-content/themes/romabp/single.php on line 89