10 giugno
2010
scritto da - il 10 giugno 2010

da corpusfixie Barcelona via Googletraduction. Un abbracio ai nostri amici catalano/italiani in viaggio per l’Europa. Massimo rispetto!!



5 Giugno, 2010

A questo punto inizia il ciclo migratorio italiano, vengono lanciati migliaia di mangiatori di pizza, si infilano le bici sotto il culo e iniziano a pedalare in tutte le direzioni in cerca di donne … sempre le donne …

A Barcellona abbiamo due gruppi che hanno già avuto il richiamo della natura, il primo a volare dal nido degli attrezzi fissi è stato Domingo alias “italian job” (immaginiamo quale lavoro …) ha deciso poche settimane fa fatto la strada di Santiago (linea verde) a colpi di pedale fisso, sempre davanti a tutti i ciclisti che si presentavano, sia in mountangay sia in bici con marce … ma insomma a breve ci sarà un reportage (quando si degna di scrivere e inviare le foto …).
D’altra parte abbiamo i Belle Brothers (linea rossa) che è partito lo scorso Giovedi mattina da Barcellona, “- Tu a Berlino io a Milano”, hanno detto a 1.200 miglia dalla meta.

Un cast di amici accompagneranno i piloti per un tratto, e infine Jordi nostro amico tassista li ha accompagnati fino al confine Francese, dove ha preso alcune di queste foto.

Ora, in territorio ostile devono essere vigile, in quanto secondo le autorità del paese questi due proiettili hanno intenzione di percorrere minimo di 100-150 km al giorno
Da Enciclika, e con tutto il cuore (lo sai), vi auguriamo buona fortuna e attenzione alle automobili che il diavolo se le porti!…

A presto, Amici Ci vediamo!

8 Commenti

  1. rob
    10/06/2010
    11:50

    Grandissimi Tom e Kiko, eroi

  2. 10/06/2010
    11:56

    cazzo eroi veramente. rrragazzi straordinari. Aho robè, quando se la famo noi un tour europeo co la bicicletta?

  3. rob
    10/06/2010
    13:00

    daje!

    cio pure il libretto per farsi tutto il danubio dal cuore della germania fino a budapest, e per i più borderline fino a varna, dove dracula ha stirato le zampe

  4. Riz
    10/06/2010
    13:22

    Ma che bel giro e che belle foto! Però non ho capito chi sono! Me lo spiegate anche a me?
    Tom e Kiko … ma ce n’è un’altro in foto…
    Comunque: MITTTICCI!!!

  5. 10/06/2010
    13:43

    sono i nostri amici e ospiti di Barcellona, che hanno battuto in finale gli Apologies aggiudicandosi il torneo SBPA.

  6. 11/06/2010
    17:49

    Buon viaggio Tommy, ci vediamo fra un mesetto ;)

  7. sapo
    16/06/2010
    18:55

    150 km al giorno..! e non faccio fatica a crederlo
    buon sangue non mente!
    ;-)

  8. marco
    23/06/2010
    13:16

    goggletradotto e corretto da:
    http://www.enciclika.com/blog/?p=7649

    Finalmente giunsero notizie dei fratelli Belle lungo la strada da Barcellona verso l’Italia, senza battute d’arresto, felici come fringuelli e pronti a continuare a dare il pedale.

    Passo la mail di Tommy senza toccare una parola, proprio per renderla più autentica, (mettendo un accento italiano):

    “… … Abbiamo viaggiato più o meno 1100 km, con una media di 100 km al giorno il primo giorno abbiamo fatto un 70/80 km e alla fine circa 120/130 km al giorno. prima notte trascorsa con Jordi a “Cervia ter”, un villaggio in Catalogna, a dormire in un cespuglio con una piccola fontana e doccia.
    Secondo giorno: abbiamo attraversato il confine e attraverso il mare (Portbou Cerbere … …) Notte in un grazioso playecita. (Kiko di notte s’è svegliato tutto impaurito che ci rubavano le bici “Tom Tom! Alzati rubano le nostre bici… !!!!!! …. alla fine erano tre ubriachi che facevano unbarbecue … …. ( Kiko stai attento con le sigarette che fanno ridere!…)
    Dopo ci siano addentrati in Francia, Camargiue prima, piatta e in un giorno abbiamo fatto molta strada e i camion passavano come matti… è stata dura) … una notte in un posto di pescatori che si chiamava Gruissant (con latte e muffin?).
    Abbiamo sempre sonnecchiano dove capitava, boschetti, spiaggette …. Una volta in un campeggio in una città supercarina chiamata Vic-la-Guardiol,.. avevamo bisogno di una doccia.
    Poi siamo entrati in Provenza … .. verde verde verde, porti, fiumi, alberi … .. il paradiso fantastico … del ciclista.
    Una cosa interessante è questa: arrivando ad Arles, la città di Van Ghogh erano alle 18.30, stanchi dopo circa 100 km di saliscendi andiamo a cercare un posto di notte … .. ma la città è un pò buia, la periferia un po gitana… cattive vibrazioni .. …. Così (con un male rosso tra i due, stanchi e affamati), mi trovo su una terreno con un giardino e una famiglia al lavoro di fuori, “Sorry! (Metà in francese e metà in Spagnolo) c’è un campeggio qui vicino?? … Noi abbiamo tutto per cucinare, dormire … .. e siamo stanchi! … … .. Ci guardano, < se volete potetete rimanere qui in giardino! … … E io: ti ringrazio ooohhh, fantastico! …. e così siamo accampati in giardino … ..
    il giorno dopo aver attraversato i porti e luoghi di rara bellezza, media montagna… poi una piccola città (mi manca il nome) di montagna con una centrale nucleare gigante vicino, c'è una foto … credo.
    Per trovare il luogo dove dormire la regola è stata: spiaggia o se non riusciamo a trovare una spiaggia, un piccolo villaggio e dormire in un boschetto vicino, e il giorno dopo docciarsi alla fonte della piazza centrale, fare colazione, richiedere informazioni e andarsene.
    Dopo questa ultima notte vicino alla centrale atomica (haha!) 120 km dal mare … la costa di St Tropez, Cannes, Nizza e poco dopo l'Italia.
    Una cosa: la costa della Francia è piena di gente ricca e barche di lusso … … ma si può dormire e accamparsi in qualsiasi spiaggia e quasi siampre hai docce e bagni pubblici.
    La prima notte in Italia era impossibile dormire perché sono tutte spiaggie private e in più ci stanno i Puffi… (questo accade quando si mangiano i funghi che non conosci, hahaha)
    alla fine abbiamo sonnecchiato l'ultima notte nella veranda di un bar chiuso …. i pensionati in vacanza domani, che si svegliano presto ci guardavano con un po 'schifo e noi: Buon Giorno signora! …. Istanbul Noi !!!!!! Bicicletta !!!!!!
    Alla fine dell'ultimo porto, la famiglia e gli amici che ci aspettavano e facciamo festa…
    Dobbiamo farlo di nuovo … .. Chi si prenota?!? Spero tutti
    Un bacio a tutti … mi dispiace per la grammatica … comunque …. ci siamo capiti no?
    Genevra … Ci vediamo a Barcellona a Berlino … … …. all'aspirina
    Saluti a tutti … Amici …. che sono tantii e vi porto nel mio cuore, davvero … … Un bacio grande !!!!!"

    Speriamo anche di vedervi presto.

    4706023762_c2eff353c1_b.jpg

E mo te tocca risponne...

You can add images to your comment by clicking here.

Vedi un po' qua...


Fatal error: Call to undefined function related_posts() in /home/romabikepolo/romabikepolo.org/wp-content/themes/romabp/single.php on line 89