23 settembre
2013
scritto da - il 23 settembre 2013

Gran bel torneo sto MACRO a Padova, i ragazzi di RODE si son sbattuti ed è uscito proprio un bell’evento, ben organizzato, bei campi, officine Sterpenna a disposizione, un’area chillout&relax di tutto rispetto, RedBull e taurina agratis per tutti, monitor Podium, parcheggio bikes, supercourts con sponde da 1,25 metri, solide e resistenti. Trespolo arbitrale ineccepibile. Ottime anche le nuove porte de fero. Intorno padiglioni e padiglioni di bicinnovazioni e tripudio di carbonio. Belle tope in abbondanza (only da vedere, chiaramente)
Tanto pe rompercazzo unico neo: un “buco” di fornitura birre di circa tre ore che ha rischiato di mandare pazzi (o falliti) i polisti :)
Ma poi anche lì party con birra alla spina gratis (!!!) A tal proposito sùbito un doveroso grazie alle spillatrici indefesse che han fronteggiato una mandria di bovari assetati e sudati…

Ma veniamo al polo: Cornice internazionale garantita dagli abruzzo-lyonesi Animals, dagli ungaro-torinesi Bisons, di Damien dei Bigotes, ma anche nuovi innesti dalla germanica Stoccarda e dall’Austria (Graz e Vienna) nonchè dall’oriundo Dodi naturalizzato Bam! Facce nuove anche da Bolzano, Padova, Venezia Mestre, Conegliano, Vercelli…

Il polo che conta c’è tutto (tranne il meridione e i Rockets, di cui abbiamo incontrato Luca, di cui attendiamo il ritorno sui campi ormai da cinque mesi . Daje!)

 Sabato mattina

Al sabato io sono già al campo prima degli altri, essendo arrivato al venerdì sperando in qualche throwin di benvenuto. Si fa un pò tardi ma poi si comincia spediti. Un girone a mane uno a pome. Qualcuno si lamenta dei campi, un pò scivolosi, di fatto noi abituati alla polvere del Quadrato, siamo avvantagiati. Santi Bailor partono bene contro i Rhynos (Valerio Dam e Sisso) prendono il ritmo con i Tigers, difendendo bene e rifilando due reti agli ex campioni d’italia. asfaltano i Piganti e poi sfortunatamente si trovano nel derby a giocare contro i Senatori, che han bisogno più di loro di una alta classifica. Podium comincia a scorreggiare partite inattese e serve ai Rhynos l’occasione della rivincita contro i Santi. Stavolta Sisso è ispirato e trascina alla vittoria i suoi.

Noi partiamo contro i Ride That Pony di Rocco e i suoi fratelli… molto bravo Matteo mi pare, veloce e temerario. Partita meno facile del previsto prendiamo due gol ma chiudiamo a 5. La seconda è subito coi Bam. Reggiamo sull’1-1 per metà della partita poi ci sbraghiamo dopo il loro vantaggio in attacco e prendiamo pappine da lontano, vecchia storia.
Poca lucidità e un pò di sfortuna. 5 a 1 per loro. Questa sconfitta ci da la sveglia. Le altre tre partite le vinciamo a 5 tutte e tre, concedendo molto meno.

Tigers in forma, chiudono sempre a cinque. Stesso risultato nostro alla fine del girone, ma incassano meno gol. Tobia mi sembra a posto mentalmente e fisicamente, Mattia ancora resiste alle tentazioni delle clips e Canesio a quelle della griglia. Stoico si lascia medicare dalla Martinz lo zigomo sfregiato (è colpa di Noro eh!!) Perdono di misura 3 a uno con i BAM che giocano molto bene ( in particolare Punch oltre l’ungherese che cambia bici ogni partita) e faticano un pò contro i Lone Eagle, squadra ormai cresciuta e senza timori reverenziali. I tre Lonighi giocano molto bene, ma è difficile che una loro parigrado, caschi ancora nell’abbocco di seguire Oboe dietro al sua porta e vedersi sbarrare la strada dall’altro EDO. Un pò di lamentele sulla piega piuttosto fallosa che ha preso il loro gioco. Peccato, gli aliena le simpatie di una parte del pubblico. In luce gli Aloha, in una formazione “nuova” con l’innesto di Tommy, credo l’unica bici fissa del torneo; hanno un gioco abbastanza organizzato, mancano ancora di malizia e coralità, ma son veloci e tirano bene. Occhio a non innervosirsi per i “trattamenti speciali” di alcuni avversari, il polo è anche gomiti alti, se l’arbitro è di manica larga, occorre sapersi adattare sul campo e mantenere la calma.
Bam imbattuti comunque sembrano già ipotecare la finale.

Nota di colore: sciambola rimedia una mazzata alla mano e viene portato via al PS.
Tornerà in veste di Arbitro con una vistosa fasciatura. (Povero!).Devo dire Polo d’Okuto guadagna al posto suo il Perro, che trovandosi da spettatore a giocatore, non fa rimpiangere l’amico ferito.

 Sabato pomeriggio:
Finite le parite scappiamo dalla fiera e ci facciamo una pedalata tutti e sei fino all’albergo Gioia, (se vi capiterà di non sapere dove dormire andateci è stupendo!) Docce, terme, panini e birrette e poi di nuovo in fiera. Qui lascio i miei concittadini scorrazzare per i padiglioni, mentre io rimango incollato a bordocampo a seguire PER VOI le partite del pomeriggio.
Voglio vedere gli Animals giocare e anche i Bisons con Luca di Torino al posto di Attila. E tifare per i Kribs di Fano. Nel girone del pomeriggio ci sono anche gli Analfabeta, Rode, Prugne, Polipolo e P greco da osservare…
A sorpresa i Polipolo (Gau e Tommi mooolto migliorati) giocano molto bene e vincono sempre  perdendo di misura 3 a 2 con gli Animals. Bisons sempre molto forti anche loro perdono solo con gli Animals. David si fa un pò male: bicipite sinistro frollato contro una sponda mal fissata. Vedo due belle partite dei Cribs (contro Padova3 e Ausria) che dopo due sconfitte nel periodo non collegato riemergono dalla 13 alla 7 posizione. Nelle Prugne non gioca Sisso (chissà poi perchè?). Comunque, ciò da modo di mettere in luce un Corbe neociclato, che finalmente vediamo esprimere tutte le sue doti di controllo in velocità. Giocano bene, Guglie sfoggia una raclette convincente e più volte risolutiva. Ale purga da lontano.
Del resto delle partite vedo poco o niente. Sprazzi di bel gioco di Pgreco (bravissimo Ricky molto concreto)
Gli Animals sembrano imprendibili ma non strafanno sempre, anzi nella partita contro Polipolo soffrono un pò e devono accontentarsi del 3-2.
Alle sette tutti a bere! alle 23,30  tutti a letto.

 

Domenica:
Noi Senatori partiamo con una partita in meno. Throwin, foratura, riparazione, Kinder, maltodestrine, amminoacidi, magnesio.
Siamo pronti. Le nuove teste RBP vanno a ruba in un soffio. Prima partita con le Prugne, andiamo sotto e rischiamo. Prendiamo un gol del cazzo per una incomprensione su un triangolo tra me te Sapo. Prendiamo dei gol dalla distanza da Corbe e Ale. Reagiamo, teniamo fino al pareggio e al golden gol che, se non sbaglio segna ambedue Valerio, in forma ancora migliore del sabato. soffriammo ma siamo passati.

Avanti tutti i predestinati: Bam, Analfabeta, Polipolo ( che tarpano le ali ai Bailors al golden goal 5:4, ziocàn) Senatori , Animals, Lonigo, Tigri e Bisonti.
Alla successiva tornata restano nel winners Bam, Animals, Senatori e Tigers. Ci siamo, abbiamo giocato una buona partita contro i temibili Polipolo. Miglioriamo di partita in partita.

Intanto l’inferno del Looser Braket decreta la fine del torneo per i Bailorz, che escono a testa alta anche loro in crescita, con un Fabietto che ha segnato “come n’ facocero” e Cappa che n’ha date e n’ha prese tante, e Iac risolutivo in porta in diversi frangenti (in attacco devi concentrarti nel tirare con più calma, anche meno forte, ma pijala sta palla!)
I Cribs si fanno mandare nel looser dalle tigri, in una partita dall’esito incerto fino alla fine, e una brutta caduta di schiena di Marco a causa di una scorrettezza di Tobia. Comunque nel LB restano in gioco ancora tre turni, cedendo solo contro Bozo Truffa e Matteyo. Siamo rimaste in 4 semifinalisti winners

Qui c’è bisogno di prendersi una pausa per rivivere questa meravigliosa partita contro i BAM.
Ieri abbiamo perso male, prima del tempo, 5 a 1. Oggi partiamo con umiltà e concentrazione.
Morgain prima d’entrare mi dice: <vous devez gagner. après on jue ensemble…>
io: <J’espere…> ma dentro di me penso a Yoda: <non c’è provare. C’è fare o non fare!>

Partiamo a razzo mi pare segnamo un gol mezzo di culo con un rimpallo sulla mia ruota mentre blocco Punch nella sua porta.
Poi Sapo sale in cattedra, rubiamo due rimpalli in difesa e Sapo infila due dei suoi tocchetti sotto in due fughe in velocita inseguito da Luca. Il pubblico è contento, la curva romana sbraita in visibilio, è ancora presto per cantare vittoria. Ora attendiamo la loro reazione che arriva a suon di spallate e dirty tricks. A turno Sapo schermaglia con Dodi, saltella e resta in piedi oppure vado io sull’ungherese cercando di chiudere la sua linea di tiro. Valerio in porta è un muro e mi da sempre il tempo di recuperare la posizione quando faccio tapout. Continuiamo così un bel pò e quando ormai credo manchi meno di un minuto,  Sapo segna il 4°. E’ un boato dal pubblico, che decreta l’impossibile recupero.
Il risultato resta così fissato al 4 a 0. Siamo in finale Winners! Abbracci sorrisi e complimenti da tutti… Si è appena conclusa “la partita perfetta” Daje!

Galvanizzati ci idratiamo e ci rivediamo in campo con gli Animals, che al golden goal hanno mandato le tigri nel looser. Professiamo tutti di non volere farci male. L’ultima partita al Polorama è finita 2 pari e ci sono stati un pò di scintille in campo , ma poi ci siamo chiariti e non vogliamo che si incattivisca la partita.
La partita è combattuta, molto equilibrata. Morgain spesso in porta da cui si stacca per tirare le sue leggendarie bordate da oltre centrocampo.Valerio gioca molto bene e duetta con Sapo. Io faccio il mio solito oscuro lavoro di contenimento, un pò iù “alto” del solito per non farmi chiudere nel gioco tipico degli Animals di blocchi e hooking sotto porta.
Contengo le capocciate di Pompom e le piroette di Salvo. La partita sembra durare pochissimo , in realtà ribattiamo colpo su colpo e finiamo il tempo sul tre pari. E siamo ancora al golden goal. Non mi ricordo proprio chi degli Animals segna l’ultimo e definitivo. Comunque perdiamo con onore, senza rabbia o risentimento.

Ora ci toccano i Bam di nuovo che hanno battuto le Tigri in una combattutissima semifinale Looser.
Questa è la terza volta che giochiamo con i Bam e nessuna sottostima o sorpresa è più possibile.
La partita comincia bene per noi che riusciamo a portarci sul due a zero mi pare uno Vale e uno Sapo.
Poi cominciano a menare sul serio. Io mi lancio in blocchi suicidi sull’ungherese e finisco per terra a ripetizione. Colpi di ruota speronature, spallate pesanti. Impennate sull’anteriore. Cado e mi rialzo. tappo e gli sono ancora addosso.  Valerio fa il mostro in porta in una occasione in particolare quando Sapo mi chiude la curva e finiamo in due per terra, Valerio da solo riesce a non farsi ipnotizzare dai giochetti di Dodi, giusto il tempo di tappare e piombare in difesa.
Però così facendo intanto ne segnano uno, e poi un’altro. a pochissimo dallo scadere Bam riesce a portarsi sul tre… non c’è più tempo siamo stanchi, il gioco è scaduto in una sportellata cosmica continua. Perfino Valerio finisce a terra su fallo di Dodi, nessuno vede niente (tranne le telecamere) e si continua nella confusione. mi ricordo che qualcuno dal pubblico mi urla <è finita!> mentre ancora mi accanisco sulla palla pestando i pedali… non ho sentito il fischio finale.
3 a due, peccato, potevamo fare un exploit ancora, che avrebbe reso meno ovvia una finale già scritta… ma tant’è…onore al vincitore.

E quindi finalmente birrette allegria e cori a bordo campo. Ritrovo la clac romana in combutta con Milano Bergamo e Torino. Si fanno stupidi cori nonsense… però mi piace questo tifo banderuola che ad ogni palla incoraggia un giocatore diverso, a prescindere dalla squadra. Viva il bel giuoco!
Dodi e Salvo non si piacciono, questo traspare dalle loro affettuose effusioni in campo. Ma tutto resta nel solco dell’”accettabile”. Abbiamo il treno che parte a minuti, quindi spingo per la finale singola, e così è, anche se nell’extra time.
Morgain riesce a inquadrare la porta e porta gli Animals alla loro prima vittoria in un torneo italiano.
Complimenti. Contenti per voi, e per l’Abbruzzo tutto.
Bravi ai Bam. Bravo Dodi premiato MVP in una cerimonia tutta di corsa, non ostante, per dovere di cronaca lo devo riportare, a furor di popolo sia stato invocato ripetutamente il Sapo come MVP.

Premi medaglie foto. Neanche un momento per pogare che si deve correre di nuovo.
Scappiamo al nostro Italotreno che in tre ore di chiacchiere, filmati col cellulare, panini e birre ci riporta a Roma.

Scusate tutti voi che non ho salutato e di cui non ho scritto: ve vojo bene lo stesso.
Alla prossima settimana a Firenze!

Spigolature:
Mike rompe il forcellino della sua Faggin: oooooooh!
Con gran piacere ho visto Tommy con gli Aloha e Carlo (ve li ricordate ex Emo ex Big Stick) ritornare al polo anche se uno a Padova e l’altro a Stoccarda.
Grazie a Bozo che mi dicono abbia tirato stavolta lui una mazzata al compagno di squadra Matteyo che si era innervosito contro l’arbitro… ( incredibile rovesciamneto di ruoli!!)
Grazie ad Alex degli Aloha e alla su mamma per l’ospitalità genuina…peccato che sei daa Lazio.
Grazie ai non romani che hanno tifato la Capitale,
Grazie ai Santi Bailor che ci avete bene allenato, orgogliosi di essere RBP!!
te dico solo “chicchirìcchi” ( chi sa riderà)

http://www.followpodium.com/

ps: Quanta figa!

16 Commenti

  1. iac
    iac
    23/09/2013
    17:56

    tirare con più calma, anche meno forte, ma pijare la palla
    daje daje daje

    grazie a tutti torneo travolgente!!!

  2. Scimmia
    23/09/2013
    19:24

    Quando leggo il riportone di Mastro Mazza mi passa anche la collera di non essere statò lì con voi :) Lunga vita al riporto!

  3. AZIZ
    AZIZ
    23/09/2013
    20:29

    ?attachment_id=8237

    riportone

  4. AZIZ
    AZIZ
    23/09/2013
    20:32

    riporto20bz7.jpg

  5. Adriano
    Adriano
    23/09/2013
    22:00

    cacchio bellissimo!!! è come se fossi stato lì.
    La scimmia si ingrossa per mercoledì_

  6. Gior
    Gior
    23/09/2013
    22:13

    Apriamo un blog di sole foto di polisti sanguinanti sorridenti!!!
    Un abbraccione a tutti !

  7. Sapo
    Sapo
    23/09/2013
    22:48

    A parte le solite 27 versioni delle regole di bike polo (anche menzioni sulla teoria della gravitazione!)
    Bella a buasserí, bello, bello tutto
    Super organizzazione dai locals padovani, veramente al top
    Mi spiace la telata finale ma fortunatamente venerdí aristamo al circo

  8. valerio
    24/09/2013
    09:23

    Grandissimi i Santi Bailor che stanno diventanto sempre più concreti, bravi bravi bravi!!!
    Grazie Sapo, grazie Marco. Onorato di essere un Senatore!!!

    Purtoppo in questo torneo si è nuovamente potuto constatare come l’arbitraggio troppo spesso non è all’altezza del livello del gioco.
    Troppo spesso in situazioni al limite (ma anche oltre al limte) si ha paura di imporsi e fermare il gioco.

  9. valerio
    24/09/2013
    09:33

    Ancora brucia il fallo subito negli ultimi secondi della finale del looser bracket sul 3:2
    Fallo_Dodi.gif

  10. tobia RC Tiger
    24/09/2013
    10:41

    bello! daje.

  11. Sapo
    24/09/2013
    10:55

    hahah
    inchiodati alla prova televisiva!

  12. Marco
    24/09/2013
    11:25

  13. Sorfabietto
    sorfabbietto
    24/09/2013
    11:33

    orcozzio che bello così al rallentatore….che botto!!!
    quale fallo? ahahahahah
    grazie a tutti
    special 10x to Senatori

  14. Ketamelli
    24/09/2013
    13:46

    Sapo MVP!

  15. Sapo
    Sapo
    24/09/2013
    18:51

    Ketamelli premier!

  16. valerio
    30/09/2013
    14:30

    Santi Bailor al TG di Padova, minuto 2:03
    https://www.youtube.com/watch?v=COKJ3cxsjAU

E mo te tocca risponne...

You can add images to your comment by clicking here.

Vedi un po' qua...


Fatal error: Call to undefined function related_posts() in /home/romabikepolo/romabikepolo.org/wp-content/themes/romabp/single.php on line 89