20 gennaio
2010
scritto da - il 20 gennaio 2010

Scattante quanto il più agile degli insetti, a cui deve il nome il celebre Marchese nostro mentore, la Marchesina è una manna piovuta dal cielo nelle mani del buon Gior, che instancabile garbage scout, non manca mai di rifornire il mio garage di sempre nuove “aspiranti polobikes”.

 
La Marchesina ricalca impressionantemente le misure della mia bici e pertanto, almeno ora che è bella compatta e funzionante, risulta anche più manovriera, in virtù della maggiore leggerezza di telaio e di un paio di Vbrake sorprendentemente efficienti.
 
In un pomeriggio post partita le solerti mani di RBP l’hanno spogliata del superfluo (già reciclato peraltro nella mia Olmo da passeggio)…una bella sferzata di panno, mozzato a 40 cm il manubrio, catena single speed, una stretta al freno, sella di cortesia e via ai test.
E i test furono positivi (non ridete, a chi non capita di scatenare con la bici la prima volta che si gioca?)
Nella prima versione, aveva diciamo “in bundle” un cambio a 9 rapporti difficilmente stabilizzabile. Le brusche accelerazioni in piega spesso fanno scalare pignone alla catena.

Nella provvisoria R 2.0 ho adattato un cerchiaccio con un pignone a tre rapporti per avere la solita intercambiabilità gioco/ritorno a casa, e ho preferito la vecchia anteriore Mavic, già armata con copertoni sottili. Dietro al momento ci ho piazzato la gomma della Grimper, subito declassata a sottomuletto da spolpo.
 
Al tutto conferisce un chè di “Mujaedin” la pologuard a mezzaluna rossa e grigia generata casualmente dagli sfridi delle sue sorelle.
 
in attesa delle manopole nuove intanto gli ho messo una dignitosa leva Shimano, molto meno spigolosa della versione fornita da Collalti.
Che il suo destino sia nel segno di Avid-5 e dell’antibarspin-block, questo lo deciderà il campo.
 
Enjoy the pictures!

4 Commenti

  1. 20/01/2010
    21:06

    Que maravilha! micidiale…ma famme capì: com’è a tutt’oggi il settaggio della trasmissione? ci hai tirato su na ruota della tua? una ruotalibera piccola (4? 5? da avvitare?)

    In ogni caso, era destino: benvenuta marchesina!

  2. Gior
    20/01/2010
    22:42

    La Marchesina

    è stato amore a prima vista
    lei stava nascosta dietro ad un bidone
    ho pensato a lei tutta la sera
    è venuta a casa con me
    ..
    poi l’ho presentata a Marco
    ..

    In arrivo new manopole.

  3. 22/01/2010
    02:02

    In ogni bici si nasconde una bici da polo… Ma solo il polista puro di cuore la sa vedere, scovare e portar alla luce…

  4. […] power and precise shos, in short a very flexible range of technical solutions, in spite of “La marchesina” and the unknown mallets found on the ground …. Pity not to have him with us for a few […]

Rispondi

Devi esse Registrato pe scrive un commento qua.

You can add images to your comment by clicking here.

Vedi un po' qua...


Fatal error: Call to undefined function related_posts() in /home/romabikepolo/romabikepolo.org/wp-content/themes/romabp/single.php on line 89