4 giugno
2010
scritto da - il 4 giugno 2010

foto di repartopista

Eccomi qua. Ci sono voluti un pò di giorni per smaltire la delusione.
Sembrerò presuntuoso, ma il titolo l’ho sempre considerato alla portata delli Carbonari.
Il fatto che la strada per arrivare in finale sia stata incrinata da una sconfitta cocente con i bravissimi Bike Pollo di Catania, ha avuto più effetti di quello che ci aspettavamo.
Per noi e per altri: mi dispiace per come sia andato il torneo dei quotatissimi Riding in Circle, che abbiamo dovuto affrontare ai quarti in una delle annuciate possibili finali. Daltr’onde alla fine la vittoria di Fano è la garanzia che il torneo è stato trasparente per tutti: nessuno potrà mai dire che ce la siamo acchittata… la strada dei Carbonari è stata irta di ostacoli superati ed è mancato solo un pò più di fortuna nella finale per portare a casa il trofeo.
Comunque sia, è stato un bel torneo, serio, ben organizzato e scorrevole. Di questo facciamoci i complimenti.

Mi riesce difficile determinare un punto preciso da dove incominciare il racconto. In realtà il mio personale clima di torneo è iniziato una settimana prima, con la preparazione del trofeo e delle medaglie. Almeno fino a martedì non ho fatto altro. Poi altri due giorni per tagliare, incidere e lucidare le medaglie …
E alla fine s’è fatto venerdì. Recuperato al volo il furgone di papà, mi sono incollato con il buon Alessio da Mantova le recinzioni su e giù per la Palmiro Togliatti, alla scoperta delle periferie suburbane orientali. A metà pomeriggio giusto finite le sponde, sono piovuti dal cielo i Catanesi affamati di polo! A sera ci siamo incontrati di nuovo al cinodromo, al termine della CMmona. Poi in bici a casa.
Nella notte arrivano pezzi di Torino. Un paio di gianduiotti e a letto.
Il Sabato è stato quasi tutto bellissimo. Non sono soddisfatto di come stò giocando, ma è un lento crescere. La sconfitta contro Catania arriva come una nota stonata in una meravigliosa sinfonia. Ci stà, abbiamo un pò perso la testa e ce la rimettiamo tutta. La nostra vera partita perfetta sarà la vendetta contro di loro in semifinale: 5 a 1 in poco più di cinque minuti.

POLISTI ITALICI
Si apprezza il polo delle grandi e le sorprendenti novità che si muovono molto: Reparto Pista estremamente ordinati e finalmente Gio con rapporti e freni giusti. L’innesto di Zino, non fa rimpiangere il pur simpatico Carlo, che saluto! Ovidiu una sicurezza. Polo Bears, reduci da Parigi, sono ormai irreversibilmente polo-addicted..data la loro giovane età, se non si perderanno appresso alla figa all’alcol o alla dopa, ci faranno vedere dei bei progressi:) Chianciano che dire? Eroico rientro dell’infortunato Amedeo, saggia regia del multiforme Davide, coadiuvato da un generoso Leroy al suo (credo) debutto.
I siciliani sono un gruppo compatto, Bike Pollo, al di là di averci battuto, fa vedere un polo maturo, ordinato e tatticamente ben disposto, dove spiccano le individualità di Scimmia suggeritore e Pasquale tiratore. Complimenti anche alla squadra di Peppina e Ciccio che sfiorano il colpaccio nel pollaio, giocando pulito e uniti. Buona impressione m’ha fatto anche U’ Mauru, giocatore che mi pare avere nell’astuzia sicuramente la dote migliore. Ratfix, son simpatici, ma sono capitati nel girone tritacarne e forse avrebbero avuto più strada contro squadre più alla loro portata. Tre di mazze, mea culpa, non li ho seguiti molto… mi sembra che Gabriele sia stato un giudice impeccabile.
Dalle padovane mi aspettavo di più, lo dico perchè con Rugo non ho  mai giocato prima dell’IHBPC ma l’ho visto sfrecciare alla MDO2 e MDO3 e il suo handlebarskull faceva impressione. Mi piace molto come gioca Dario. Su Rode vale un discorso comune ai grandi assenti, Mike ci sei mancato… Cionga ottimo regista, Giacomo l’ho visto perdere facilmente la pazienza più volte e la concentrazione altrettante (da un giocatore che si offre volontario per fare il Giudice di Gara, ci si aspetta un comportamento solare e d’esempio verso tutti). Modena: una festa sempre per loro e con loro. Debbo pensare che Robben sia diventato veramente forte, se gli unici due gol di Iride l’ha fatti Ketam con la sua brakeless e la mazza più pesante del torneo! O forse Ferra e Sitton, orfani del silente faro Luca, non riescono più a trovare la luce nel loro giuoco? Dai dai dai!!!
Insomma Cous cous pure menomato dell’offeso Teo e dell’assente senza giustifica Walter, le ha date in testa ai fratellini iridati… sò soddisfazioni.
Discorso a parte meritano le Pipe milanesi: sembrava di vedere la brutta copia degli skiddanti danzatori alla MDO2. Speriamo in una ripresa rapida.
Veniamo a Vicenza, RC. La sera delle qualificazioni, a cena tutti insieme, dei romani siamo rimasti solo io e Sapo. Si lamenta la questione della partita a eliminazione diretta tra due delle più accreditate contendenti per Berlino. Cento propone una via alternativa allo scontro diretto per i quarti di finale, basata sugli scontri tra medie e migliori determinate dal punteggio. Non sapremo mai come sarebbe andata, perchè non era lì a cena che si poteva decidere un’alternativa. S’è fatto tardi la mattina dopo e non s’è potuto aprire neanche il discorso. Fatto stà che una delle papabili finali s’è disputata ai quarti di finale: noi eravamo pronti a rinunciare a Berlino se  avessimo perso.
E per fortuna non è andata così. Tesoro per le future edizioni, con Stefano si parlava dell’ipotesi di suddividere le 8 teste di serie decretate da questo primo IHBPC, fra i gironi del successivo campionato; e dell’eventualità in caso ci sia tempo, di fare un girone eliminatorio per le 8 ammesse alla fase finale. Ma di questo abbiamo un anno per parlarne. Bravi comunque anche se non giocate insieme di solito: Cento una trottola, Luca una roccia, Mattia in netta crescita, l’ho dovuto fermare a spallate (spero mi voglia ancora un pò bene).
Delle Romane che dire: Cardinali up up up!!! Sapevo che la prestazione Vicentina era la palida ombra delle loro potenzialità, ma mi sono commosso a vedere la grinta e la concentrazione di JuanFelipe negli allenamenti e sul campo. E Con Roberto in stato di grazia, Matteo ha avuto poco da correggere. Tutto perfetto, complimenti!
Roma AP, squadra veramente inedita, mai allenata insieme (colpa di Giulio) è al suo debutto. Se si supereranno le incomprensioni e i nervosismi esplosivi, e si comincerà a giocare insieme, si vedrà la sua vera natura. Ora, dopo averle prese anche da Team Banana, non mi sento di aggiungere altro commento:)
Chi rimane? Ai poloamatori Bolognesi, che finalmente hanno avuto le palle per cominciare a giocare, un saluto e un ringraziamento per essere intervenuti; speriamo portiate il verbo del Polo in Emilia Romagna. E grazie degli apprezzabili contenuti video!!

Doveroso Grazie al presidente UISP, Andrea Novelli per il discorso succinto ma commosso e per la calorosa collaborazione di Mattia Morena, Michele, Emiliano, Pierluigi, Alessia e tutti quelli che nel Fulvio Bernardini c’han dato una mano.
Encomio d’onore alle girls presenti silenti ma operose e gradite: Manuela, Emanuela, Veronica e Cloe.
Mi pare di aver detto tutto no?



Ah sì dimenticavo i Malaforca….
i maledetti, temuti amati e odiati, amici di Fano, primi campioni del primo torneo nazionale, nell’ anno che ha la sigla più fica che c’è. Adombrandosi negli scongiuri e nella superstizione più scaramantica, sono riusciti ad indirizzare il torneo a loro favore: con astuti riti vodoo a favore dei galli etnei, cabaltavano ogni pronostico ponendo innanzi al cammino della Carboneria zolfo e salnitro. L’antidoto all’incantesimo ha retto fino al 4 a 1. poi, come nuvola che vela i raggi del sole una nebbia soporifera è calata nella nostra mente rendendo fiacchi i tiri e lenti i movimenti. Nessuno c’ha avuto più tigna di Tommy Jack e Sapo, sotto di 4 a 1 sono riusciti a ribaltare la finale. Va dato atto che ce la siamo giocata alla pari e che sebbene di poco, sebbene per un episodio, sebbene per un colpo di fortuna, hanno vinto i migliori. Onore al merito.
Avete un anno per ghermire il mio tessssorrrooooooo.

47 Commenti

  1. 04/06/2010
    14:02

    Io ho sempre detto, sempre, che LI CARBONARI son la squadra più squadra che c’è in Italia.
    Non sono 3, sono 1.
    Son amici, son affiatati, prima di giocare a polo, giocano per la “maglia”.
    Ingranaggio perfetto, oliato, attaccano in 3, difendono in 3. Si muovono sul campo all’unisono.
    Tiro, gioco, passaggio, difesa, pressing, allenamento, intesa, cuore.
    Molte volte li ho visti essere in svantaggio e sempre rimontare.
    I MALAFORCA in finale perdono all’inizio la testa.
    permettono a Quang di arrivare dritto verso la porta e tirar al bersaglio, tiri forti, mezz’aria, imparabili. Il 4 a 1 vuol dire assedio. In finale quel risultato brucia capisci che è ingiusto, ma che è ingiusto per colpa tua, non hai dato il massimo, hai perso la testa, non hai la stoffa. Io e Sapo perdiam la testa. E’ sconfitta, pensieri subdoli, da perdente, ti fanno pensare: beh, dai, secondo posto, comunque mondiali. Ma se c’è una persona che non ci sta quello è Jack, e ci ha dato l’esempio non solo questa volta, per ogni volta. S’imbestialisce, s’incazza, ci insulta, ma prima di tutto sputa il sangue, lotta, segna, rimonta. Da l’esempio. E quando tu vedi far questo dal “capitano”, tu rinsavisci, ti svegli, vuoi essere al suo fianco. E’ rimonta. I Malaforca allora ci credono Li Carbonari forse, vedendo che la palla non entra più si bloccano. Non so cosa ho provato, avevo perso ogni sensazione, ho dovuto vedere i filmati per capire. I volti senza espressione, i movimenti meccanici. Ma il gioco è diventato lucido, uno sul portatore di palla, l’altro pronto a controllare il contropiede avversario, chiusure, difesa a zona ben messa, spinti in avanti ma non sbilanciati, movimenti semplici ed efficaci. Quell’ultima palla l’abbiamo giocata bene. Naturalmente i 6 in campo erano strafatti di adrenalina. Dopo la rimonta Jack ha dato tutto, vuol andare in porta, si sta letteralmente vomitando in bocca, la faccia stravolta, mi fa: QUESTO LO DEVI FARE TU, io son cotto. I Malaforca son una squadra strana, alti e bassi, facili all’errore ma con guizzi pericolosi. Beh, io in finale ho giocato non al 100%. Ma se ho passato l’inverno, da solo, a tirar sulla sponda, quel sacrificio è servito. Sapo è bloccato, combattimento fra mazze che non sai come va a finire. Aspetto. Son pronto a tornare per evitare il contropiede. Sapo invece riesce a darmi la palla giusta. Scatto. Vedo grigio. L’audio sparisce. La porta è vuota. NON POSSO SBAGLIARE. Se la sbaglio perdiamo, penso. Se sbaglio non me lo perdonerò mai. tiro forte o piano? Quang sta arrivando, la paura di farmi deviare ancora una volta il tiro. Queste son l’1% delle cose che ho pensato in mezzo secondo. forte o piano? Fortissimo. Io auguro a tutti quella sensazione, a tutti. A tutti voi che prima di essere avversari siete i miei amici. Questo è lo sport ragazzi, quella cosa che quando sbagli muori, perchè hai portato alla sconfitta anche i tuoi amici. Ma quando fai bene…. e vedi gli occhi dei tuoi compagni…

  2. Gior
    04/06/2010
    14:08

    forte o piano? Fortissimo.
    Presidente, Capitano e Fantasista: Malaforca

  3. 04/06/2010
    14:13

    ragazzi, vi ringrazio per la precisazione dove vi domandate se sono forte o se hanno fatto cagare gli altri, tutt’al più, vi do io la soluzione!

    MI SONO SBAGLIATO ;-D

    Grazie per le parole spese sul cous cous, al prossimo torneo se la sfiga ci lascia stare promettiamo scintille!

  4. 04/06/2010
    14:15

    Marco e Tommy eccezionali!!!
    Due resoconti dell’IHBPC che rimarranno.

  5. quang
    04/06/2010
    15:08

    grande Tommy, un goal che ricordo tipo moviola… in ogni modo una rimonta esemplare quella dei malaforca, ebbravi!

  6. Jack
    04/06/2010
    15:35

    Tommi il docile..riesce a commuovermi.

  7. gio
    04/06/2010
    15:49

    resoconto trasparente e preciso quello di Marco.

    vorrei fare i complimenti ai romani (Gior,Cardinali e Roma Ap) per il loro gioco pulito, nel senso che vanno principalmente sulla palla, sembra ormai essere un marchio di fabbrica.

  8. 04/06/2010
    15:51

    ahaha proprio ieri si discuteva di pulizia del gioco. Che gioco sarebbe senza le spadate :D

  9. 04/06/2010
    16:53

    volevo complimentarmi anche io con i vincitori e i vinti, per aver regalato una finale memorabile, in mente ho ancora il frame della porta vuota e tommy che carica il missile e spara con una violenza ed una precisione devastante!
    i miei complimenti anche per la super organizzazione, e soprattutto la super ospitalita nell’offrire le paste a colazione e la pasta a pranzo!
    siete stati davvero bravi!
    al prossimo polo!

  10. gio
    04/06/2010
    16:56

    vero! tutto da copiare!

  11. 04/06/2010
    16:59

    aho io so dell’idea che l’accoglienza venga prima dei premi. Se v’abbiamo chiesto 10e come quota d’iscrizione, sappiate che oltre a tutto l’ambaradan logistico era anche per organizzare al meglio ste cose qua.

  12. 04/06/2010
    17:36

    non parliamo di soldi, ma di tutto il resto!
    siete stati davvero super!

  13. 04/06/2010
    17:37

    una domanda, l’anno prossimo si gioca a fano dunque?
    è una sorta di mazza d’oro?

  14. 04/06/2010
    17:39

    No, il torneo non dev’essere per forza riorganizzato dai vincitori.
    Credo sia come la champions o i mondiali di calcio: ci si propone, si viene scelti, si organizza

  15. 04/06/2010
    17:39

    No questa cosa non è ancora stata decisa.
    Parliamone tutti insieme e decidiamo.
     
    Si potrebbe fare così: le città che vogliono organizzare si candidano, tutti votano e si decide a chi farlo organizzare.

  16. 04/06/2010
    17:55

    ok ok, bella roba, altrimenti siamo destinati a giocare sempre nel triangolo vicenza roma fano, fino a che qualcuno non inizi a diventare realmente forte!

  17. 04/06/2010
    18:03

    …e vi obblighi ad una trasferta isolana ;)

  18. 04/06/2010
    18:07

    Belle ricostruzioni e copiosi complimenti per l’organizzazione, che dire non ci è mancato niente e siamo stati davvero bene, grazie.
    Per quel che riguarda le qualificazioni per berlino capisco le perplessità di cento e sono le medesime che abbiamo esposto in fase di preparazione torneo sul forum, effettivamente alla fine non ci sarebbe stato tempo per fare più partite ma a mio avviso in prospettiva futura la doppia eliminazione può essere una buona soluzione. Riguardo al gioco espresso dalle diverse squadre spero che i finalisti di quest’anno facciano scuola e sempre più polisti tendano ad adottare uno stile pulito, ben vengano le spadate (non mi tiro indietro quando si tratta di schermare ed anche a roma quando ho smazzato è stata una risposta ad una precedente smazzata subita) ma con misura e solo giocando la palla, quando iniziai a giocare a bike polo mi basavo su questo:
    generally, hitting another player’s mallet is poor
    etiquette if that player is not attempting to play the ball
    or in front of the goal, playing goalie

    e soprattutto su questo: Trash talking is allowed cazzo
    Spero presto il poor etiquette si trasformi in un NOT allowed

    Per il futuro auguro una più intensa partecipazione alle preparazioni dei tornei specie in fase di discussione delle regole e del formato.
    Per quel che riguarda la nostra avventura resta l’amarezza di non esserci qualificati, ma i cardinali ci hanno creduto fino in fondo e se la sono meritata, abbiamo pagato un po’ il fatto di giocare sempre in due il che alla lunga spompa, e un po di sfiga ma rimarranno comunque delle belle sensazioni e il fatto di aver finalmente conosciuto come si gioca nel resto d’italia ed esserci confrontati con tutti voi, con qualcuno ci rivedremo a ginevra e sarà un piacere.Aspettando continueremo a scrivere cazzate su blog e siti vari.
    n’duja prolissa

  19. sapo
    04/06/2010
    18:18

    hahahahaha!
    bella Marco mi so sbellicato..e condivido tutta la cronaca.
    .
    Presidente..grande, ho rivissuto quell’emozione ed e’ sacrosanto esaltare la foga e gl’insulti di jack..fonda,mentali.
    .
    il mio tessssoro, luccicante siiiii, ammaliante siiiii..tesssoooooro…i carbonari ce lo volevano rubare..ed e’ nosssssssssssstro…il mio tessssssoooro!
    .
    levatemelooooooo…lo porto a Fano domani..gia’, ma riusciro’ a staccarmene!?
    ;-)

  20. Jack
    04/06/2010
    18:30

    Oddio..ma sei in macchina con marco?potrebbe usare una scusa..lasciarti in autogrill mentre ordini un camogli e fuggire…i deserti del messico offrono tanti paesini introvabili,dove riniziare una vita..con il trofeo..e dopo un po’..magari qualche anno..anche se rischioso,manda a chiamare valerio e quang.citazione..cos’è?

  21. 04/06/2010
    18:32

    La 25ª ora
     
    Bellissimo film.

  22. sapo
    04/06/2010
    18:46

    si ma non ci credo..secondo me la soffiata l’ha fatta la donna

  23. 04/06/2010
    19:30

    dove si organizza il prossimo IHBPC…
    diversi fattori:

    1) garantire ottima organizzazione
    2) campo
    3) logistica

  24. 04/06/2010
    19:43

    e se permettete chi ha vinto può dir la sua…..

  25. 04/06/2010
    19:45

    comunque ho già trovato un ostello del comune, gli spostamenti da noi son minimi, c’è il mare ed è già garantito il vitto….
    ma che si voti.

  26. Pico Razzingher
    04/06/2010
    19:47

    ego te benedico in nomine polis, bicis et spiritus alcolici. Amen

  27. corrado
    04/06/2010
    19:53

    bravo chirurgo ,sempre puntuale.
    emozionalte “l’altra faccia della luna” di tommy
    ps .
    ho stampato la foto di RP della “pattuglia romana” al completo. Fà bella mostra sulla mia parete, strappandomi un sorriso ogni volta che la guardo ,sulla coesione e sul buon risultato del gruppo.
    grazie a tutti

  28. JuanFelipe
    04/06/2010
    20:47

    grande resoconto marcoli’..che emotion¨

  29. sapo
    04/06/2010
    21:08

    Piersanti come Blatter buuuuuuuuuuuuuuu!!
    .
    cmq non vedo l’ora d’un’altra riunione di famiglia…che si è pure allargata

  30. Pipa Frank
    04/06/2010
    22:50

    Che dire, scusaci Giorgio se ti abbiamo coinvolto in una figura di merda galattica. Non succederà più.NOn ti faremo più fare la figura del kako maturo, e non ti faremo più essere una pippa.Chiediamo scusa per le biciclette che usiamo,ma in genere non è che destano molto scalpore.Una bici è una bici.Comunque ci stiamo procurando delle vecchie montanbaic per giocare seriamente…MArco consigliaci tu un rapporto giusto. MA forse è meglio se chiedo a Tommy. Grazie per i tuoi consigli sempre utili per crescere.

  31. Riz
    04/06/2010
    23:21

    “Mi pare di aver detto tutto no?”
    Eh, no bbello: non hai detto che l’idea delle palline in freezer l’abbiamo avuta contemporaneamente io e Chiara!!!
    Scussa se è poco…
    Aloha Riz

  32. 04/06/2010
    23:48

    Congratulations to Malaforca! Bravi ragazzi (excuse my italian)
    Great effort Marco! The tournament looked great.
    Sometimes you win, sometimes you lose. Sorry to all the guys that couldn’t make it. Rematch! rematch!

  33. sapo
    04/06/2010
    23:56

    goodfellas…your Italian its perfect mr Alejandro

  34. marco
    05/06/2010
    04:08

    frank, perdona il mio tono di saccenza…
    Giorgio non c’entra nella mia disamina dei fatti.
    Preciso che questo è il report carbonaro, quindi dichiartamente di parte.
    Ho voluto “colorire il pezzo” perchè sinceramente vi ritengo più forti di quello che s’è visto.
    Poi, liberi di fare il cazzo che vi pare delle mie considerazioni.
    Mi scuso di fronte all’Italia polistica tutta per aver deriso Pipa Ganga.

  35. 05/06/2010
    09:22

    Good tournament and intensive final match!
    Voglio andare a giocare l’Italia!!!!!!
    Alejandro a partir de Septiembre nos vamos a italia a jugar un torneo,ok?

  36. […] vie per la cusa del polo italiano) ma vi rimando al solito acuto e graffiante report di marco sul roma biker polo.Inoltre volevo testualmente lasciarvi con una citazione del “presidente ” tommy […]

  37. 05/06/2010
    11:06

    Mi dispiace che Frank se la sia presa…..
    Ti assicuro Frank che se avessi perso io altrochè quella frecciatina…..
    avrebbero cambiato pure il nome del dominio in http://www.tommyhaperso.org

  38. 05/06/2010
    12:56

    Io parlo a nome di chi da piu’ iportanza al look che al gioco del polo, che oltretutto mi fa’ cagare… ahhahahahah
    Cmq c’è poco da fare è vero che forse che noi siamo stati un po’ penalizzati, ma come noi anche i carbonari, il fatto è che chi mai avrebbe pensato che sarebbero arrivati secondi del loro girone?!… quindi rosico na cifra per i mondiali, ovvio che avrei voluto essere dentro, cmq dopo tutte le amarezze ho ragionato solo sul fatto che al momento i carbonari hanno quel qualcosa in piu’… quindi c’è poco da fare, bisonga impegnarsi di piu’ e vincere le parite, sia che le squadre forti le trovi in finale o ai quarti.. tanto il primo deve batetre tutti no?!
    quindi noi TIGERS POLO CLUB IN CIRCLE abbiamo deciso di andare lo stesso a berlino provare i rispescaggi e se passiamo giochiamo i mondiali, se invece non passiamo ci facciamo gioco con le tipe al bordo campo, tanto siamo vestiti bene!
    (tanto lo sanno tutti che nel giro del polo ce piu’ figa che in formula uno!)
    mentre voi vi spaccate le ossa come dei babbi a correre dietro alla palla…. ;)

  39. rob
    05/06/2010
    17:14

    mi dissocio completamente dal prendere per il culo le squadre che non sono riuscite a salire sul podio, anche perchè sia RC sia PIPE GANG mi hanno passato la sveglia a vicenza, quindi tutti conosciamo bene il valore delle 2 squadre, ma purtroppo in un torneo qualcuno vince e qualcuno perde, per diversi motivi oltre la bravura della squadra, parlo di stanchezza del viaggio, nervosismo, festa tutta la noche ecc ecc.

    massimo rispetto per la gang della pipa che è venuta a giocarsela anche con la squadra rimaneggiata e applauso ai Polli e ai Tiger che vengono a berlino uguale, che secondo me se la possono giocare quasi tranquillamente, poi male che vada c’è l’Artemis. :-D

  40. 05/06/2010
    21:04

    la presidenza di romabikepolo ha già multato il Flore per le dichiarazioni fatte e se ne dissocia leggevo sulla gazzetta.

  41. 05/06/2010
    21:05

    e poi solo una squadra si può prendere per il culo! La nostra!

  42. Gior
    07/06/2010
    00:26

    …….. MA quale figura de merda?
    Ma stamo a scherzà?
    Sicuramente non abbiamo brillato..
    Io sono contentissimo di aver giocato con Frank e Bozo e.. ME NE FREGIO!
    PACE E AMORE

  43. 07/06/2010
    00:59

    giusto.
    ho cambiato qualcosina.
    sorri

  44. 07/06/2010
    09:17

    cento dai dai dai che portiamo la quarta squadra ai mondiali! ero sicuro che avreste fatto il torneino: tifiamo per voi.
     
    Frank Marco scherzava…tutt’appost’. stima di voi ce l’ha sempre avuta: dovevi sentire i racconti post mdo2
     
    Tommy: discorso ihbpc2011 rimandato a febbraio/marzo, però mi piacerebbe pensarlo come una bella sfida per un club giovane o poco titolato.
     
    N’Duja: poi ne parliamo bene…

  45. sapo
    07/06/2010
    18:43

    http://www.youtube.com/watch?v=StzqO2Tfpl0
    .
    @Matteo
    Fano è la città del polo..è tutto comodissimo e i fanesi ormai so tutti alennatori di polo, in ogni piadineria che si rispetti ci sono foto del IHBPC!
    =)
    .
    ps
    per Catania e Vicenza..oggi leggevo su TLOBP che i 4 posti Asia/Australia..saranno forse presi da una sola squadra…vedete meglio, per me quel sito è labirintico!

  46. 07/06/2010
    23:16

    ..ragazzi solo ora dopo aver letto i vostri commenti realizzo cosa stavamo facendo a Roma..già perchè per chi è entrato da poco in questo mondo tutto sembra una festa..l’importanza che date a tutto il contesto è fantastica e i bulldogs sono orgogliosi di averne fatto parte..dal canto nostro appoggiamo la candidatura di fano per i prox IHBPC..facciamo gli imbocca al lupo agli italiani a Berlino soprattutto a RC che dimostrano la loro passione per questo sport..e vi promettiamo di allenarci sodo durante l’anno..grazie grazie grazie
    ps i ragazzi di Roma hanno fatto un lavoro egregio auguri ai prossimi organizzatori che..subiranno il confronto!!

  47. 09/06/2010
    18:18

    Qui c’è una piccola intervista telefonca che mi hanno fatto dall’UISP ROMA
    http://www.uisproma.it/absolutenm/templates/News09.aspx?articleid=4048&zoneid=46

E mo te tocca risponne...

You can add images to your comment by clicking here.

Vedi un po' qua...


Fatal error: Call to undefined function related_posts() in /home/romabikepolo/romabikepolo.org/wp-content/themes/romabp/single.php on line 89