3 ottobre
2013
scritto da - il 3 ottobre 2013

PRODROMI
Visto che finirò per essere autoreferenziale, introduco brevemente come sono finito a fare il Capitano della squadra dei Rossi al BM di Firenze.

Intro
As I’ll end up being self-referential , I introduce briefly how it happened to me to be the Captain of the Reds to BM in  Firenze.
All’inizio di agosto mi chiamò Carlo Pilastro insistendo per una rappresentanza romana tra i dieci capitani “papabili”. Prima di poter coinvolgere altri eventuali interessati al fardello, mi ritrovo selezionato come capitano dei Rossi, tra le quattro mele risparmiate dalle fauci di Punch.
La scelta delle squadre avviene online qualche settimana dopo; ognuno dei 4 capitani sceglie un giocatore a turno, moderati dalla regia di Carlo.
Emerge la necessità di completare almeno delle “coppie” affiatate. Prendo Dodi come prima scelta e alla fine dei giri mi ritrovo una squadra con due coppie da Torino (Ricky ed Erik, poi sostituito da Giò) e Mattia+Cento dei Tigers. Completano  l’ossatura un paio di “anziani” Scimmia e me, e Florian (ex Monkey Punch) da Hannover, che non vedo da un paio d’anni.

At the beginning of August Carlo Pilastro called me pressing for a roman comunity’s representation as a candidate for the election of the 4 captains.
Before I could just involve other possibly interested members, I find myself selected as captain of the Reds, one of the four apples saved from the jaws of Punch.
The choice of the teammates takes place online a few weeks later, each of the 4 captains chooses a player in turn, moderated by administrator Carlo.
Soon everibody tries to complete at least some “couples” of used-to-play-together mates. I take Dodi as a first choice and at the end I find a team with two couples from Turin (Ricky and Erik, then replaced by Giò ) and Mattia + Cento, from Tigers. Completing the backbone with a couple of “oldies”,  Scimmia and me, and Florian (formerly Monkey Punch) from Hannover, that i never met in last 2 years.

VENERDì
Viaggio ormai su Italotreno tutta la vita, insieme a Sapo (che gioca nella squadra di Benji) e al canesciolto Riccardino da Colleferro, che solitario si viene a fare l’alleycat e a vedere qualche film al BFF (ci scappa pure qualche pickup di livello.)
Un km in bici e siamo alla Leopolda, maestosa costruzione veteroindustriale già allestita di piste, palco concerti, stands, spine di birra, area riservata. Campo un pò piccolo e con un suolo discontinuo (ricorda il BFF a Milano l’anno scorso)
Qui sarà casa per il weekend.
Venerdì appena arrivati, ci mettiamo a giocare. Fa un gran caldo. Ci facciamo due chiacchiere e due foto con cerimonia dello scambio delle magliette insieme a due rappresentanti del Calcio Storico Fiorentino. A Dodi sembra piacere la casacca d’epoca caki e viola. A sera mentre monta la festa sul campo si gioca a tutto spiano, mentre il volume di suono cresce a dismisura. Un bel pò di festanti, molto pubblico, gran divertimento. Per il pernotto Carlo è riuscito a rimediare una palestra in cui dovremmo entrarci tutti, a Sesto Fiorentino, un pò lontanina ma alla fine superconfortevole, nonchè location particolarmente colorita.
In un primo momento, verso l’una di notte, con quei matti dei padovani Sapo ed io, mezzi ubbriachelli scavalchiamo il cantiere adiacente dove stanno costruendo un mega edificio superrazionale, cercando dove possibilmente passare la notte senza doversi muovere troppo lontani dalla Leopolda. All’uscita a momenti ci facciamo beccare e desistiamo… che bel tour però (dentro era vuoto per cinque piani, sembrava l’hangar per l’ordigno finedimondo)
Lasciamo al campo tutte le bici, mazze, caschi e protezioni e troviamo un passaggio con Giovanni e Corbe. Riccardino nel furgone ginevrino e giungiamo alla palestra dove c’è un sacco di pareti attrezzate per l’arrampicata e decametri quadri di tappetoni imbottiti su cui svenire.

FRIDAY
Travel by Italotreno, along with Sapo (playing in the Benji’s team) and lonedog Riccardino from Colleferro, which solitary comes to race the alleycat and to see some movie at the BFF (and some upper level pickups)
Just a km from the central station bike and we get to the Leopolda, majestic old industrial train station building already set up with stands, stage for concert, beer plugs, restricted polo area. The court is a little small and with a discontinuous ground (remembers the BFF in Milan last year)
Will be our home for the weekend .
Friday as we get here, we start to play. Is it so hot. There we chat and make some photos while exchanging t-shirts along with two representatives of the Calcio Storico Fiorentino. Dodi seem to like the vintage khaki and purple jacket. In the evening we burn the court with pickups, while the volume of the party sound is growing dramatically. Someone’s celebrating a party, a lot of public, great fun. For the overnight Carlo found a climbers’ gym in which we should all get in, in Sesto Fiorentino, just a bit far, but a fantastic and colorful location.
At first, at one o’clock at night, with those crazy pals from Padova,  Sapo and I, little bit stoned,  climb over the fences of a mega super-rational concrete and marble building, not yet finished, looking where to possibly spend the night without having to move too far from the Leopolda. We barely exit without being caught, and decide to desist … but what a great tour! (inside was empty for five floors, it seemed the hangar for a nuclear rocket)
We leave at the court all the bikes, bats, helmets and protections and find a ride with Giò and Corbe. Riccardino find a place in Geneva’s van and we come to the gym where there is a lot of wooden walls equipped for climbing and lot of soft rugs on which faint.

SABATO
Sabato si gioca girone all’italiana: ognuno ha tre partite da 50 minuti (in due tempi da 25′ ) contro gli altri colori. Quindi sono 6 partite. Questa volta è tutto a mano, non c’è podium, quindi anche la memoria è labile. In più sono passati un pò di giorni.
Comunque, non emerge una squadra “rullo compressore”, tutti, pur conoscendosi, si devono affiatare ed amalgamare, e si vedono partite combattute sul filo del gol fino alla fine. Chiudiamo con una sconfitta un pari e una vinta.
Le quattro compagini sono:
Rossi : Marco, Dodi, Mattia, Cento, Scimmia, Ricky TO, Perro, Florian
Blu: Morgain, Salvo, Pompom, Charles, Aletattoo, Zobo, Longa e Toby da Boston/NZL
Bianchi: Benji, Piks, Miky, Sammi, Sapo, Mike, Alex Aloha, Dams Bigotes
Verdi; Matteo, Ricky π, Edo Oboe, Edo Noro, Corbe, Punch e Marco Minardi.

Alla fine della giornata, altri throwins fino alle due passate (domenica ci sono solo 4 partite e si comincerà tardi)
E notte ancora più affollata nella palestra a Sesto. Il diluvio notturno si mischia al diffuso russare.

Saturday
Saturday will play round-robin: each team has three games of 50 minutes ( two halves of 25 ‘) against the other colors. So 6 games. This time it is all handmade, there is no podium, so even the memory is blurred because have passed some days.
However, there isn’t a “steamroller ” team, everibody knows each other, but need some practice and time to mix and close-knit. You would see every game is well fought till the last goal. We close with one defeat, one draw and a victory.

The four teams are:
Rossi : Marco, Dodi, Mattia, Cento, Monkey, Ricky TO, Perro, Florian
Blue: Morgain, Salvo, Pompom, Charles, Aletattoo, Zobo, Longa and Toby from Boston / NZL
Bianchi: Benji, Piks, Miky, Sammi, Sapo, Mike, Alex Aloha and Dams Bigotes
Green: Matteo, Ricky π, Edo oboe, Edo Noro, Corbe, Punch and Marco Minardi .

At the end of the day, other throwins up to 2am (Sunday there are only 4 games and we’ll begin later )
And even more crowded night in the gym in Sesto . The sound of the night flood is mixed with a widespread snoring.

DOMENICA
Mattina di domenica, sveglia collettiva in ritardo. Ci sono da fare dei giri in più perchè han chiuso l’uscita per Firenze, a causa dei mondiali su strada.
Comunque arriviamo a ridosso della Leopolda e svaligiamo il bar di tutta la gastronomia disponibile, dolce o salata che sia.
Giochiamo con i Verdi. Partiamo male, andiamo piuttosto sotto, Dodi lo faccio entrare quando stiamo quattro o cinque gol sotto. Entra nervoso, non sembra entrare in partita, non ostante sia il giocatore che è mi tocca tirarlo fuori.
Dentro gli anziani combattono rocciosi, ma non riusciamo a recuperare.
Siamo direttamente in finalina terzo e quarto posto.
Un pò di amarezza  e demotivazione (può capitare, ve l’assicuro)

Comunque l’altra partita ce la giochiamo a sorpresa contro i Bianchi di Benji, dove gioca Piks.
Hanno perso contro i Bleu di Morgain, che rispetto  a ieri cercano di giocare a cambi simultanei di tre giocatori, mai tutti gli Animals insieme (ieri era troppo facile così, e gliel’abbiamo detto un pò tutti)
La partita con i Bianchi è epica, già ieri abbiamo ottenuto la vittoria rimontando un -7 e chiudendo in testa di un gol. Oggi abbiamo giocato in modo diverso, procrastinando l’ingresso di Dodi agli ultimi 15 minuti. Ora gioca bene, chiude tutto, segna, passa qb ai compagni Mattia e Flo (in gran crescita rispetto a ieri) e sembra aver capito quanto più volte gli ho chiesto: bella a buasserie, bello tutto, ma stì passaggi incoppati smorzati e rimbalzini in mezzo al campo, non li capiamo nè noi nè l’avversario. <Be essential, make simple things> non so bene se ha un senso in inglese…
Chiudiamo in rimonta a venti secondi dalla fine del tempo regolamentare e ci guadagnamo il primo extra time (no  golden goal).
Ce ne vuole un’altro ancora per finire (il primo tempo segniamo un gol per parte) e i tre in campo ormai sono affiatati ed inamovibili. Alla fine passiamo noi ed è gran festa per il gol della vittoria e sinceri abbracci con i Blanches (anche con Miky con cui ce le siamo date di santa ragione)
Così va in scena la finale maggiore.
Abbastanza senza storia, non ostante i verdi giochino bene, non possono fare molto contro gli Animali Blu. Charles pure gioca molto bene, Aletattoo segna, insomma è la loro giornata.

Sunday
Sunday morning, we all wake up late. We have to find a long path to the Leopolda because they have closed the exit for Florence, because of the Road World Championship
However, we come close to the Leopolda and empty the bar of all available food, sweet or salty.
We play with the Greens. We start wrong, we go rather below, Dodi gets in when we are four or five goals below. He enters nervous, does not seem to get into the game, despite the player that he is, I have to pull him out. The oldies fight rocky, but we can not recover.
We are directly in final for third and fourth place .
A bit of bitterness and lack of motivation (it can happen, I tell you )

However, unexpectedly we play the other game against Whites of Benji, the team of Piks.
They lost against the Bleu of Morgain, which today are trying to make simultaneous changes of three players, never all together “The Animals” (yesterday was too easy as well, everibody told them)
The game with White is epic, already yesterday we got a victory overcoming a deficit -7 and winning for a goal. Today we play in a different way, delaying the entry of Dodi to the last 15 minutes. Now he plays well, blocks everibody, marks , passes to teammates Matt and Flo (much higher than yesterday ) and seems to have realized what I asked him many times: beautiful tricks, beautiful everything, but these cupped pass bouncing in front of the goal, we do not understand them nor the opponent. <Be Essential, make simple things> I do not know if it makes sense in English …
We close in comeback,  twenty seconds before the end of regular time and we play the first extra time (no golden goal ) .
It takes another ET yet to finish (the first time we score a goal on each side) and the three on the court are now well together and irremovable. At the end we score and it is a great celebration for the winning goal and sincere hugs with Blanches (even with Miky, who heavily fought with me during the game)
So the major final goes on stage.
Definetly without history, in spite of the Green play well, can not do much against the Blue Animals. Charles also plays very well, Aletattoo scores , in short, is their day.

i Miei
Bravi ai soliti rocciosi Tigers principale ossatura della squadra, hanno giocato molto. Grazie a Giò che ha fatto un lavoro superbo in porta e fuori. Ricky come anche Flo han cominciato in sordina e sono migliorati quando il motore s’è scaldato. Io e Marco forse abbiamo giocato di meno, e molto al servizio del team, senza particolari bagliori. Devo dire non volevo fare il capitano, però mi son trovato in un ruolo nuovo e sono contento di aver fatto una esperienza diversa. La gestione è stata un pò sconnessa e corale, sopatttutto quando non avevo le idee chiare, tutti m’hanno aiutato e mai nessuno s’è lamentato delle decisioni. Non sono sicuramente Francesco Totti, ma me so comunque divertito, daje!

My team
Well done to the usual rocky Tigers, main backbone of the team, they played a lot. Thanks to Gio who did a superb job as goalie and out . Ricky as well as Flo han began quietly and are improved when the engine has run heated. Marco and I ‘ve played maybe less, and much in the service of the team, with no special glow. I must say I did not want to make the captain  but I found myself in a new role and I’m glad to have made a different experience. The management was a bit bumpy and choral especially when I had no clear ideas, everyone helped me and no one has ever complained about the decisions. For sure i’m not Francesco Totti, but I still enjoyed, Daje !

I più bravi:
Morgain anche, mi dicono abbia avuto un pò di difficoltà comunicazionali nel fare il capitano per cui s’è aiutato con Salvo.
Mostri tutti e tre, gli Animals di potenza e tecnica. Pompom più essenziale, Salvo più ballerino e Morgain autorelegato lungamente in porta.
Piks è un mostro, ho fato un paio di throwins e ancora mi brucia il culo.
Dodi: è uno dei giocatori più forti d’Europa e io credo si piazzerebbe in alta classifica con qualsiasi team. Nei Rossi è stato determinante, anche se nel BM si vede di meno.
Charles: è molto migliorato nel controllo della bici e nella freddezza al tiro. Subisce ancora un pò lo stress quando i compagni (Salvo) lo sgridano… e non è bono a farsi fare lo sconto dalla birraia… :)
Miky è un cecchino, ma sotto pressione va un pò in cappella (come tutti d’altronde)
M’è piaciuto molto il sor Corbe che è veloce e preciso, s’è integrato bene con i compagni, specie Matteyo, Ricky, Punch e Oboe.
Zobo, che dire, ancora una volta nervoso in campo, ma ci sta lavorando. Bisogna ricordargli che in campo non è circondato di soli nemici.
Sapo ha giocato molto bene, forse troppo poco per mettere a frutto le sue doti.
Edoaro Noro si conferma portiere impenetrabile, sebbene vistosamente ferito al polso destro, si lancia in veloci sortite in avanti infilando preziosi gol per i Verdi.
Marco Minardi, ripescato in extremis al posto di Luca ha segnato, coperto, corso e ciccato un paio di gol che avrebbero reso più brillante la sua prestazione, comunque positiva.
Alex: molto in porta, ha salvato svari gol di raclette, fuori, si vede che si tiene per paura del campo scivoloso.
Mike ci ha infilato un pregevole gol al volo, e siccome non ho scritto di lui al riporto Macro, devo scrivere quando ha giocato bene, sennò mi pianta il muso :)
Sammy mi fa sempre un sacco di complimenti per i trofei e lo ringrazio e abbraccio, come fò con tutti quelli che non ho nominato.

The best :
Morgain also , I am told he had a bit of communicational difficulties in making the captain for which Salvo helped him.
All three Animals are impressive in power and technique. Pompom most essential, Salvo more a dancer and Morgain selfpositioned often in his goal.
Piks is a monster, I have done a couple of throwins and still burns my ass.
Dodi: it is one of the strongest players in Europe and I believe it would place high with any team. In Red team he has been elemental, although in the BM it’s less evident.

Charles has really improved in the control of the bike and coldness to shoot. Suffers a little bit more stress when the companions (Salvo) scold him … and it is not good to ask the discount to the brewing girl… :)
Miky is a sniper, but under pressure goes a little out of mind (like everyone else)
I liked very much Corbe that is fast and accurate, has run well integrated with his teammates , especially Matteyo , Ricky , Punch and Oboe .
Zobo , that is, once again nervous on the field, but he’s working on. You have to remind him that on the court he is not just surrounded by enemies.
Sapo has played very well, perhaps too little to exploit his talents.
Edoardo Noro is confirmed goalkeeper impenetrable, although his visibly injured right wrist, he launches into fast forward sorties scoring valuable goals for the Greens.
Marco Minardi , last minute substitute of Luca, scored, covered, run over and failed a couple of goals that would have made more brilliant his performance , however positive.
Alex: most of the time goalkeeper, he saved several goals by raclette; he said to me he played slower, afraid of the slippery pitch.
Mike has slipped a fine goal to Reds, and since I have not written about him in Macro report, I have to write how much he played well :)
Sammy always makes me a lot of compliments for my trophy works and I thank him and hug, as I do with all those who I forgot to write about.

Note
Non ci sono state spese d’iscrizione nè pernotto (grazie Carlo!), però non ci sono premi, e la scatola di gadjets taiwan rovesciati da Zobo sull resto dei polisti/pubblico scatena qualche minuto di lanci e rilanci… in terra pettini, spillette e gomme da cancellare. Poi ancora qualche pickup e birra a fiumi, più smontaggio, abbracci, promesse per Milano a novembre e via di nuovo in treno per Roma.

C’erano un sacco di fotografi, macchine fotografiche, quadricotteri remotati con telecamera onboard … chissà se vedremo mai il montato.

Quanto gli piace giocare in Italia ai forestieri! Ogni volta ci lasciano un pezzetto de core.
Come al solito Firenze, chi l’ha vista? Riccardino sì, che pare abbia vinto l’alley ma s’è perso un foglietto del check-in e quindi squalificato…

Per essere il primo torneo in assoluto organizzato in una città vergine di comunità polistiche, è andata molto bene, c’è da esserne soddisfatti. Molti curiosi, un sacco di domande, qualche ardito che s’informa su palline, mazze, bici, insomma c’è da sperare che ex scintilla focus ardeat.

Ah, dimenticavo, amo venduto tutte le teste anche stavorta.
scusate la scarsa documentazione fotografica… arriveranno io credo altri contenuti.
qui una piccola clip di Cykeln Magazine.

Notes
There were no subscription fees nor for sleeping (thanks Carlo ! ), but there are no prizes , and the box of taiwan gadjets Zobo throw to the players and public, unleashes a few minutes of launches and relaunches … on the ground combs, pins and erasers . Then a few more pickups and rivers of beer, unmounting the fences, hugs, promises for the next tournament Milan in November and off again by train to Rome.

There were a lot of photographers, cameras, quadcopters with onboard remoted camera … I wonder if we will ever see the assembled video.

What a pleasure for strangers to play in Italy! Every time they leave a piece of their hart .
As usual, Florence, who saw her? Riccardino yes , that seems to have won the alley but got lost a piece of check-in paper and then disqualified …

To be the first tournament ever organized in a city virgin of polo community, it went very well, we can be satisfied . Lot of crowd, a lot of questions, a few that inquires of balls, mallets, bikes, in short we hoped that ex scintilla focus ardeat.

Oh, I forgot, we sold all roman malletheads.
sorry for the lack of pictures.
here ‘s a little clip of Cykeln Magazine.

di seguito le belle foto di Rollingstone Magazine

4 Commenti

  1. Iac
    03/10/2013
    22:27

    Bè come sempre riporto impeccabile, facile immaginarsi passaggi, tiri, parate e pure sbevazzate birrose,
    e non mi pare manco che la memoria ti sia mancata… grande Flox!

  2. Marco Minardi
    04/10/2013
    08:58

    Bravo Marco!!!…Non sò se anche Mike ha segnato al volo! ma è il mio l’EUROGOAL!!! fattelo raccontare da Sapo! ancora je rode!!! ;)

  3. Marco
    04/10/2013
    09:51

    Ah si mi ricordo! Che purga!

  4. Sapo
    04/10/2013
    10:05

    Marco svejate
    I gol di stecca non so validi
    Te abbiamo fatto er favore ma te ce stai a fa troppe seghe
    Delusion

Rispondi

Devi esse Registrato pe scrive un commento qua.

You can add images to your comment by clicking here.

Vedi un po' qua...


Fatal error: Call to undefined function related_posts() in /home/romabikepolo/romabikepolo.org/wp-content/themes/romabp/single.php on line 89